Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:30 METEO:MONTEVARCHI20°34°  QuiNews.net
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
giovedì 07 luglio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il discorso di Boris Johnson: «È chiaro che debba esserci nuovo leader e premier»

Sport martedì 17 maggio 2022 ore 17:00

Vincenzo Albanese terzo al Giro d'Italia

Vincenzo Albanese
Vincenzo Albanese
Foto di: Maurizio Borserini

Nella decima tappa Pescara-Jesi il corridore valdarnese sle sul podio, superato solo da Biniam Girmay e Mathieu Van der Poel



JESI — Stanco, provato, capo chino, forse deluso forse no.

Una cosa è certa, oggi Vincenzo Albanese è stato tra i protagonisti della decima tappa del Giro d’Italia, da Pescara a Jesi, conclusasi con una volata in cui si sono sfidati una trentina di pretendenti, facenti parte del gruppetto che ad una decina di chilometri dall’arrivo ha staccato tutti gli altri.

Vincenzo Albanese si è piazzato al terzo posto alle spalle di Biniam Girmay e Mathieu Van der Poel, due atleti che in questo momento hanno effettivamente una marcia in più.

La giornata è iniziata a Pescara, sede di partenza della tappa e località certamente cara ad Albanese.

Infatti è sui viali della città abruzzese che nel 2016 l’atleta adottato ciclisticamente dai valdarnesi ha ottenuto una delle sue vittorie più prestigiose vincendo in volata il Trofeo Matteotti, corsa antica nata nel 1945 su strade polverose e mal messe sopravvissute in qualche modo alla Seconda Guerra Mondiale.

Sicuramente alla partenza di Pescara il ricordo di quella vittoria lo ha motivato a far bene in una frazione ricca di saliscendi e caratterizzata da una salita anonima ma insidiosa, quella di Monsano, che gli organizzatori della Corsa Rosa hanno pensato bene di collocare a nemmeno dieci chilometri dall’arrivo giusto per creare nei corridori suggestioni di vittoria, su strade adatte a creare selezione e colpi di mano.

E infatti sulla salita di Monsano le squadre importanti, quelle di Richard Carapaz e di Mathieu Van der Poel tiravano il collo al gruppo, staccando via via gran parte dei Girini.

Sulla discesa verso Jesi rimanevano in trenta, i migliori, i più pronti ed i più svegli.

Tra questi Vincenzo Albanese, con la sua maglia azzurra della Eolo Kometa, la squadra fondata nel 2018 da Ivan Basso ed Alberto Contador e patrocinata dalla Fundacion Contador, che tiene a libro paga corridori interessanti in cerca di gloria o di rivincite, come il giovane Lorenzo Fortunato che nel Giro dello scorso anno ha vinto la tappa dello Zoncolan o come Diego Rosa, attuale detentore della Maglia Azzurra di miglior scalatore e protagonista nei giorni scorsi di lunghe fughe solitarie.

Una bella tappa, davvero impegnativa” ha dichiarato Vincenzo Albanese dal sito internet della Eolo Kometa “La prima parte più facile con quella fuga di tre corridori con le squadre di Van Der Poel e Girmay che da dietro hanno controllato, la seconda parte parecchio movimentata e alla fine siamo rimasti in trenta corridori. Io c’ero, sapevo di essere tra i più veloci perché è stata fatta una corsa dura proprio per eliminare i velocisti puri. In volata, Girmay e Van Der Poel sono più forti di me, e alla fine ho portato a casa questo terzo posto che per me è davvero ottimo”.

E’ vero, questo terzo posto è ottimo come ottima è stata fino ad oggi la stagione del corridore valdarnese.

Albanese ad inizio stagione è arrivato terzo in Spagna nel Trofeo Calvia, si è piazzato nella top ten in quattro delle cinque tappe del Giro di Sicilia, è arrivato secondo per ben due volte nelle tappe della Vuelta Asturias e, soprattutto, è arrivato undicesimo e primo degli italiani nella Milano-Sanremo, una delle Classiche Monumento del calendario ciclistico internazionale.

Il ciclismo italiano attraversa una profonda crisi, anche di risultati, e c’è bisogno di gente come Vincenzo Albanese, uno che adesso con la sua squadra corre per vincere e non solo per partecipare.

In attesa di capire se il CT della Nazionale Daniele Bennati la pensa allo stesso modo il Giro d’Italia va avanti e Vincenzo Albanese continuerà a cercare la vittoria che sta proprio lì ad un passo, anzi, pardon, ad una pedalata.

Marco Burchi
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
E' accaduto lungo l'autostrada A1. A bordo solamente la conducente che non ha riportato ferite e si è accorta in tempo delle fiamme
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità