comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEVARCHI
Oggi 18°24° 
Domani 18°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
martedì 22 settembre 2020
Giani
863.365
 
48.62%
Ceccardi
718.302
 
40.45%
Galletti
113.667
 
6.40%
Vigni
7.664
 
0.43%
Fattori
39.664
 
2.23%
Barzanti
16.052
 
0.90%
Catello
16.988
 
0.96%
corriere tv
Elezioni Puglia, Emiliano festeggia la vittoria mangiando un panzerotto

Attualità mercoledì 25 marzo 2020 ore 21:40

Coronavirus, otto nuovi casi in Valdarno

Aggiornamento Covid-19: quasi tutti i contagiati registrati nella parte aretina della vallata. Nella giornata di oggi il decesso del terzo valdarnese



VALDARNO — La giornata di oggi sul fronte Coronavirus vede in Valdarno otto nuovi contagiati: sette i casi nella parte aretina della vallata e uno in quella fiorentina secondo quanto hanno riferito le Asl di competenza. Ad oggi sono complessivamente 126 le persone contagiate.

Purtroppo, oggi si è anche avuta notizia della scomparsa per Covid-19 di un terzo valdarnese. Dopo un 58enne di Reggello e una signora di 64 anni di Figline, è deceduto infatti un 78enne originario di Castelfranco-Piandiscò ma da tempo residente nella Rsa “Fabbri Bicoli” di Bucine: si trattava di uno dei 22 degenti della casa di riposo rimasti contagiati alcuni giorni fa.

Questo il dettaglio della situazione:

Bucine – 26 casi, si tratta di un uomo di 42 anni che si trova presso il proprio domicilio, di altre 3 persone di cui non sono stati resi noti i dati, 22 ospiti della Rsa “Fabbri Bicoli”. NB tra i degenti della Rsa figurano persone originarie di altri paesi della vallata, ma residenti nella struttura di Bucine pertanto, sono stati qui conteggiati.

San Giovanni – 20 casi, si tratta di: un uomo di 46 anni, uno di 48 anni, una donna di 42 anni e una di 54 anni oltre a 16 persone di cui non sono stati resi noti genere ed età, alcune di queste sono collegate a pazienti già noti. Tutti si trovano presso il loro domicilio tranne tre persone ricoverate all’ospedale di Arezzo. NB due persone di San Giovanni, sono residenti nella casa di riposo di Bucine e pertanto sono state inserite nell’elenco di quella cittadina.

Figline-Incisa – 11 casi, si tratta di: un uomo di 66 anni, un uomo di 80 anni e una donna di 72 ricoverati a Careggi, e una persona di cui non sono stati comunicati il genere e l’età, anche lei in ospedale. Una donna di 49 anni domiciliata al Matassino (ma residente a Castelfranco) è invece in cura presso la sua abitazione. Inoltre, una donna di 47 anni in cura a casa, una bambina di sette anni anche lei in isolamento a casa, un uomo di 50 anni, uno di 41 anni e un uno di 77, ricoverati all’Ospedale Santa Maria Annunziata. Inoltre, un 43enne in isolamento a casa.

Terranuova – 10 casi, si tratta di: un uomo di 34 anni e una donna di 49 anni, entrambi in cura presso la propria abitazione. Inoltre, una coppia di coniugi, e altre sei persone di cui non sono stati resi noti i dati. NB vi sono due persone originarie di Terranuova, ma residenti nella Rsa di Bucine, pertanto sono state inserite nell’elenco di quella cittadina.

Montevarchi – 8 casi; si tratta di persone in isolamento presso le proprie abitazioni.

Rignano sull’Arno – 8 casi, si tratta di: una ragazza di 29 anni che si trova in isolamento nella propria abitazione, un uomo di 70 anni e uno di 78 ricoverati all’ospedale San Giovanni di Dio. Una signora di 75 anni e una di 85 ricoverate entrambe al Santa Maria Annunziata. e altre tre persone di cui non sono stati resi noti genere ed età che si trovano nello stesso ospedale fiorentino.

Laterina-Pergine – 7 casi; si tratta di: una donna di 42 anni in isolamento presso il suo domicilio, una signora di cui non sono stati resi noti i dati e che ha contratto il virus dal personale della Gruccia contagiato, anche lei in cura a casa. Un uomo di 43 anni ricoverato in ospedale. Un uomo e una donna, coniugi, di cui non è stata resa nota l’età. Una donna di 49 (operatrice presso la Rsa di Bucine). NB Quattro signore anziane originarie di Laterina-Pergine, sono residenti nella casa di riposo di Bucine e pertanto sono state inserite nell’elenco di quella cittadina.

Loro Ciuffenna – 6 casi, si tratta di: un uomo di 53 anni, un uomo di 37 anni e un 69enne, di tre donne, due di 33 anni e una di 57. I pazienti si trovano nelle loro case in isolamento.

Reggello – 6 casi, si tratta di una persona, di cui non sono stati resi noti genere ed età, in isolamento e in cura a casa; di un uomo di 76 ricoverato in buone condizioni all’ospedale San Giovanni Di Dio, un 35enne in discrete condizioni, un 71enne e un 82enne tutti ricoverati in ospedale al Santa Maria Annunziata. Inoltre, un giovane di 30 anni in quarantena a casa.

Castelfranco-Piandiscò – 4 casi, si tratta di: un uomo di 43 anni in cura nella propria abitazione e di un uomo di 66 anni anche lui presso il proprio domicilio. Inoltre, una donna di 63 dello stesso nucleo familiare di uno degli altri due pazienti e un’altra persona di cui non sono stati resi noti i dati. NB due persone di Castelfranco-Piandiscò, sono residenti nella casa di riposo di Bucine e pertanto sono state inserite nell’elenco di quella cittadina. Inoltre, vi è una persona di Castelfranco ma domiciliata a Massino di Figline ed è stata quindi inserita nell’elenco di questo paese.

Cavriglia – 2 casi, si tratta di: una donna di 28 anni e una signora di 52 anni: entrambe si trovano presso le rispettive abitazioni.

A questi pazienti vanno aggiunti altre 18 persone del Valdarno aretino: per questi pazienti non è stato comunicato il comune di residenza.

Tra i pazienti valdarnesi risultano 22 sanitari. Si tratta di 8 sanitari dell’ospedale della Gruccia (un dirigente medico, due infermieri e cinque operatori sanitari), 5 operatori sanitari della Casa della Salute di Terranuova, un dirigente del 118 residente a Castelfranco – Piandiscò, 8 operatori della Rsa di Bucine.

Informiamo i lettori, che la Asl Toscana sud est – che ha competenza sul Valdarno aretino – comunica giornalmente solo il numero di nuovi casi e non il comune di residenza dei pazienti. Pertanto, attribuire i malati ai vari paesi è possibile solo dopo comunicazione dei Comuni interessati, comunicazione che non sempre avviene immediatamente dopo la pubblicazione del report della Asl. Pertanto, i dati pubblicati sono in continuo aggiornamento.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Politica

Politica