comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEVARCHI
Oggi 10°23° 
Domani 11°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
venerdì 10 aprile 2020
corriere tv
Mascherine 25 euro l'una in farmacia, l'impennata dei prezzi a Roma e a Milano

Spettacoli sabato 22 febbraio 2020 ore 14:15

Giobbe legge la “Divina Commediola”

Giobbe Covatta

L’artista napoletano propone una sua versione dell’Inferno di Dante. E tra battute e risate fa riflettere il pubblico sui diritti dei minori



CAVRIGLIA — Si ride ascoltando una versione tutta particolare dell’Inferno scritta, invece che da Dante, da tale Ciro Alighieri autore della “Divina Commediola” in napoletano.

È la rivisitazione della nota Commedia dantesca di Giobbe Covatta che l’attore partenopeo porterà in scena domani, domenica 23 febbraio, alle 21,30 al teatro di Cavriglia. Si ride, certo, ma si riflette anche. E tanto. Giobbe – impegnato da sempre in iniziative per l’Africa e per i diritti umani – propone con la sua solita ironia un testo che sollecita le coscienze sul tema delle prerogative e necessità dei bambini. I contenuti ed il commento dello spettacolo sono spassosi e divertenti, ma come sempre accade nelle performance del comico napoletano, i temi sono seri e spesso drammatici. Conoscere i diritti dei bambini riconosciuti dalla Convenzione Internazionale sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, conoscere i modi più comuni con cui questi diritti vengono calpestati equivale a diffondere una cultura di rispetto, di pace e di eguaglianza per tutte le nuove generazioni.

Per informazioni ed acquisto di biglietti per “La divina commediola” telefonare all'ufficio Teatro del Comune di Cavriglia allo 0559669731.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità