Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:15 METEO:MONTEVARCHI18°27°  QuiNews.net
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
lunedì 27 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Germania, Scholz: «I tedeschi vogliono un cambiamento e me cancelliere»

Cronaca mercoledì 15 settembre 2021 ore 11:30

Ladri di scarpe e farmaci finiscono in trappola

ladro
Foto di repertorio

Identificati un uomo e una donna che nei giorni scorsi avevano messo a segno alcuni colpi nei negozi di Montevarchi e Terranuova



VALDARNO — I Carabinieri della vallata hanno individuato nel giro di qualche giorno due ladri che - separatamente - avevano colpito vari negozi della zona.

I Carabinieri della Stazione di Montevarchi hanno denunciato a piede libero un uomo che, nel corso dell’estate, in due differenti circostanze, si è introdotto in un negozio del centro di Montevarchi, provando a rubare delle scarpe di pregio. I colleghi della stazione di Terranuova, da parte loro, hanno invece individuato una donna dedita al furto di prodotti medicali all’interno di farmacie. Gli uomini dell'Arma hanno portato a termine Indagini-lampo rese possibili grazie allo sforzo corale dei Carabinieri impegnati nelle attività.

L’indagine dei militari di Montevarchi è iniziata non appena è stata raccolta la denuncia sporta dalla parte offesa, un commerciante ormai esasperato dai continui “raid” del malfattore – poi risultato essere sempre la stessa persona – di volta in volta messo in fuga dai commessi del negozio. I Carabinieri si sono recati sul luogo del delitto, per i primissimi rilievi.

Grazie alle dichiarazioni dei testimoni e alle immagini riprese dal circuito di videosorveglianza, sin da subito il quadro è stato estremamente chiaro: un uomo, giunto a piedi in prossimità del negozio, dopo un brevissimo sopralluogo era entrato nel locale. Noncurante della presenza di altre persone nelle vie immediatamente adiacenti – il negozio è ubicato in pieno centro cittadino – ha cercato di approfittare di un momento di distrazione del commesso per appropriarsi delle tanto scarpe. Salvo poi essere scoperto e costretto a darsi alla fuga a piedi. La ricostruzione investigativa ha inoltre consentito di appurare che, in tutti i casi, il soggetto coinvolto era lo stesso. Medesimo il modus operandi (col malfattore che cercava di distogliere l’attenzione dei titolari con domande pretestuose), medesima la descrizione fornita dai presenti.

Le testimonianze e i filmati della videosorveglianza hanno consentito agli investigatori di incentrare i propri sospetti su un soggetto noto, per altro già gravato da svariati analoghi precedenti. L’uomo – un pregiudicato originario della provincia di Palermo – è stato infine identificato, e denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Arezzo per tentato furto aggravato.

I Carabinieri di Terranuova hanno invece fatto luce su un furto di prodotti medicali commesso all’interno di una farmacia. Nonostante il danno fosse di poche decine di euro, particolarmente frustrante era la condizione psicologica in cui era stato costretto il personale della farmacia, che già in due occasioni aveva ricevuto la “sgradita visita” da parte della donna poi risultata responsabile degli ammanchi. Il furto consumato risale agli ultimi giorni di agosto. Anche in questo caso, risolutive sono risultate, per il buon esito delle indagini, le dichiarazioni dei testimoni, e le immagini riprese dal circuito di videosorveglianza, che hanno consentito di ricavare l’immagine della donna, intenta a trafugare alcuni prodotti dagli scaffali della farmacia. 

Ricevuta la denuncia, i Carabinieri hanno intuito la possibilità che la donna – dopo un primo colpo fortunato, ma di non rilevantissima entità – potesse provare a prendere nuovamente di mira una farmacia del territorio. Quindi hanno prestato particolare attenzione proprio alle farmacie. Nel volgere di due settimane, l’intuizione si è rivelata giusta. Ieri, infatti, la donna è stata vista entrare proprio in una farmacia. A quel punto, è scattato immediatamente l’intervento della pattuglia dei Carabinieri, che l’hanno compiutamente identificata, scoprendo che si trattava di una donna residente in provincia di Lucca, già gravata da svariati analoghi precedenti penali e di polizia per reati predatori. La donna è quindi stata deferita in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Arezzo per furto aggravato di articoli commerciali medicali esposti alla pubblica fede.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Maltempo nel pomeriggio in tutto il Valdarno: piante cadute sulle strade, spaccati i gazebo al giardino dei Licei di San Giovanni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Elezioni