Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:30 METEO:MONTEVARCHI20°34°  QuiNews.net
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
giovedì 07 luglio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il discorso di Boris Johnson: «È chiaro che debba esserci nuovo leader e premier»

Attualità venerdì 27 maggio 2022 ore 07:32

Rincaro della Tari, ma conferma delle agevolazioni

Disco verde al bilancio: diminuzione del debito, dei tempi di pagamento a terzi, capacità di attrazione dei fondi sovraordinati



SAN GIOVANNI VALDARNO — Seduta del consiglio comunale di San Giovanni Valdarno ieri pomeriggio. Fra i punti all’ordine del giorno l’approvazione del bilancio consuntivo 2021.

Come spiegato nel dettaglio dal vice sindaco e assessore al bilancio Paola Romei nel corso dell’assise, tante le azioni positive e migliorative poste in essere dall’amministrazione comunale: diminuzione del debito, diminuzione dell’indicatore di pagamento verso terzi da parte del comune, giacenza di cassa positiva e in aumento che non ha reso necessario il ricorso all’anticipazione di cassa, notevole aumento di intercettazione fondi di enti sovraordinati e spesa in conto capitale per investimenti in netto incremento.


Altro argomento all’ordine del giorno era l’approvazione delle tariffe della Tari per l’anno 2022.
In termini percentuali il comune di San Giovanni Valdarno vedrà un aumento effettivo di +3,77 in linea con i dati di ambito. Il rincaro è dovuto ai costi dei servizi effettuati nel periodo Covid dal gestore e dal conguaglio dell’anno precedente.
L’amministrazione di San Giovanni Valdarno ha confermato tutte le agevolazioni per i soggetti e le famiglie con situazioni di fragilità introducendo particolari aiuti per i residenti di determinate zone del comune.
“Per quanto concerne le tariffe della tari – ha spiegato il sindaco Valentina Vadi – abbiamo fatto la scelta di mantenere l’esenzione totale per i residenti alla Badiola fino alla chiusura di Podere Rota al conferimento dei rifiuti urbani prevista per la fine di giugno (con residualità eventuali al 15 luglio), nonostante non vi fosse più la copertura economica della convenzione con il Comune di Terranuova Bracciolini, così come abbiamo scelto di introdurre una forma di ristoro, sempre a valere sulla tari, per le attività commerciali del Ponte alle Forche che subiscono un disagio determinato dal passaggio dei treni Tav. In questo modo abbiamo riconosciuto la condizione di straordinarietà di queste due zone di San Giovanni Valdarno dando un segnale concreto di attenzione verso i cittadini e verso le attività economiche. Ringrazio l’assessore e vicesindaco, Paola Romei per l’azione di indirizzo e di coordinamento e gli uffici comunali per il lavoro costante, preciso ed attento che hanno svolto”, ha concluso il sindaco.

"Pur dovendo prendere atto della politica tariffaria definita da Arera – ha chiuso il vice sindaco e assessore al bilancio Paola Romei – abbiamo mantenuto le agevolazioni esistenti, introducendone di specifiche anche in relazione agli importanti progetti che si realizzeranno da qui ai prossimi anni”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
E' accaduto lungo l'autostrada A1. A bordo solamente la conducente che non ha riportato ferite e si è accorta in tempo delle fiamme
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità