Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:55 METEO:MONTEVARCHI12°  QuiNews.net
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
lunedì 22 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
All’Eredità su Rai1 la frase di Marco Liorni sull'oro alla Patria fascista: «Gesto patriottico». È polemica

Attualità giovedì 09 marzo 2023 ore 14:51

In cantiere 20 milioni di euro di lavori pubblici

Dal centro alle frazioni, via agli investimenti in progetti green, edifici pubblici e sicurezza stradale. E partono anche lavori del PNRR



FIGLINE - INCISA — Non solo Lambruschini e scuola media Leonardo Da Vinci. Il 2023 a Figline e Incisa Valdarno sarà caratterizzato da 20 milioni di euro di interventi, che dal centro alle frazioni interesseranno tutto il territorio comunale.

FRAZIONI - Ed è proprio alle frazioni che è dedicato un tesoretto di interventi, alcuni dei quali in partenza nelle prossime settimane. Si inizia dalle aree verdi e aree gioco che, entro la Primavera, verranno riqualificati a La Massa (davanti al circolo Arci e in via di Nannicione), a Pian delle Macchie, a Gaville, a Restone, in via Cetinale e allo Stecco. Se nello stesso periodo sarà riqualificato anche il giardino di via Copernico a Figline, un intervento simile da effettuare a Poggio alla Croce è in programma invece per i mesi successivi. Inoltre, nei giardini di Restone, Cesto, Matassino e Burchio, insieme a via Argini Arno a Figline, saranno installati nuovi lampioni. Nuovi alberi, invece, sono in arrivo a Palazzolo, dove saranno ripiantati quelli distrutti dall’incendio della scorsa estate, sarà ripristinato il muro crollato in via Fiorentina e completate le opere di urbanizzazione di via Il poggetto e via vecchi Poderi, anche grazie ad una polizza assicurativa riscossa per inadempienza del privato che se ne sarebbe dovuto occupare.

“Infine – spiega la sindaca, Giulia Mugnai – è in fase di pianificazione congiunta con le Assemblee e la Consulta un ulteriore pacchetto di manutenzioni, di interventi di riqualificazione e di iniziative di animazione, che serviranno a rilanciare ulteriormente le nostre frazioni. Ad un anno dall’insediamento di questi nuovi organi partecipativi infatti, terminato a gennaio 2022, continuiamo a lavorare insieme redigendo un vero e proprio bilancio partecipato, al quale dedicheremo un investimento comunale di 60mila euro annuali, in modo da rispondere ai bisogni dei residenti di ciascuna area della nostra città”.

PROGETTI GREEN – Spazio anche alla riqualificazione, in chiave green, di due aree più centrali della città: la Gaglianella e il Cassero, a Figline.
Nel primo caso, è lì che nascerà (tra attività e condomini) un grande parco pubblico, di circa 11mila metri quadrati, che andrà a recuperare alcuni appezzamenti di terreno attualmente dismessi e che vedrà la piantagione di 90 nuovi alberi e oltre 1.300 arbusti per un totale di quattro zone, ciascuna con una specifica vocazione: un bosco urbano, un’area giochi per bambini, un’area cani e una per il fitness, con panchine, cestini per i rifiuti e fontanelle per l’acqua potabile. Tre aree su quattro verranno realizzate a partire dal prossimo ottobre, durante il periodo di riposo vegetativo delle piante, consono per la piantagione degli alberi. Seguirà la realizzazione dell’area fitness e un ulteriore intervento che consiste nella realizzazione di oltre 1 km di pista ciclabile, da raccordare con il tracciato della Ciclopista sull’Arno. A questo proposito, a Primavera partiranno i lavori di realizzazione sia della Passerella sul Cesto (il ponte ciclopedonale per collegare i due percorsi lungo l’argine dell’Arno) sia del tratto di ciclopista compreso tra via Aretina/argini Arno e San Giovanni Valdarno, dove la pista ciclabile si collegherà a quella del comune limitrofo.

Quanto all’area del Cassero, invece, l’intervento riguarda l’area dei giardini Del Puglia, dove sono previsti: l’abbattimento delle barriere architettoniche, una nuova pavimentazione, con illuminazione; interventi sulle alberature, per la messa in sicurezza dell’area; nuove telecamere; nuove piante e alberi; valorizzazione delle mura storiche. La gara d’appalto è in corso e la partenza dei lavori è prevista entro questa primavera.

IMPIANTI SPORTIVI ED EDIFICI PUBBLICI – Dopo il rifacimento della copertura della palestra San Biagio e i nuovi spogliatoi dello stadio Del Buffa, quest’anno i riflettori saranno puntati sulla nuova piscina comunale, che si è aggiudicata un finanziamento PNRR di circa 3 milioni di euro e che sarà realizzata ai giardini Dalla Chiesa, tra via Morandi e via Val d’Ossola, con tanto di copertura con impianto fotovoltaico. Tutte le fasi di progettazione – in redazione – saranno completate entro il 2023, con l’obiettivo di realizzazione entro il 2026. A proposito di edifici di proprietà comunale e finanziamenti PNRR, anche il Teatro comunale Garibaldi sarà presto oggetto di un intervento di efficientamento energetico, funzionale al risparmio energetico. Entro settembre sarà infatti sostituita la caldaia e sarà realizzata la nuova illuminazione, con impianti comandati a livello centralizzato tramite telecontrollo e lampade ad alta efficienza energetica e luminosa. Inoltre, anche quest’anno saranno realizzate manutenzioni estive in tutti i plessi scolastici.

SICUREZZA STRADALE – Infine, dopo il completamento degli 8 nuovi attraversamenti pedonali con dispositivo “salva pedone” in centro a Incisa e nella zona di Lagaccioni, a Figline, il prossimo intervento riguarderà la sostituzione dei semafori di Incisa, sulla SR69, con due rotonde. I lavori partiranno entro l’estate e saranno a carico di Autostrade per l’Italia, nell’ambito dei lavori di compensazione per la realizzazione della terza corsia autostradale. “Il 2023 – spiega il vicesindaco, con delega ai Lavori pubblici, Enrico Buoncompagni – sarà l’anno in cui raccoglieremo i frutti di un lavoro iniziato negli anni scorsi e che porterà all’apertura di tanti cantieri in città. Dall’attenzione al verde pubblico alla sicurezza stradale, passando per gli impianti sportivi e le scuole, sia i capoluoghi che le frazioni saranno toccati da manutenzioni, interventi o operazioni di riqualificazione, con l’obiettivo di rendere sempre più vivibili e accessibili i luoghi della nostra quotidianità. Inoltre, sarà l’anno in cui si concretizzeranno alcuni progetti legati al PNRR, come quello della scuola Da Vinci o del Teatro comunale, e si concluderà la progettazione di altri, come quello della piscina comunale, grazie alle ingenti risorse che il nostro ente è stato in grado di intercettare e aggiudicarsi”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ecco le opportunità proposte dai Centri Impiego di Arezzo e provincia, lavori a tempo indeterminato e determinato ed apprendistato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità