comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEVARCHI
Oggi 12°21° 
Domani 13°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
mercoledì 30 settembre 2020
corriere tv
Omicidio di Lecce, le tappe dall'uccisione di De Santis e Manta all'arresto del killer: la videoricostruzione

Attualità lunedì 10 agosto 2020 ore 19:26

Abbandono Serristori, ironie sul cartello a pezzi

Il cartellone dell'Ospedale Serristori ha perso un pezzo

Una fotografia è stata presa a simbolo della situazione che incombe sul futuro dell’ospedale di Figline. Intanto si surriscalda il dibattito politico



FIGLINE E INCISA — In attesa dell’incontro in Regione in cui i sindaci del Valdarno tenteranno di ottenere dalla Presidenza alcune risposte concrete sul rilancio dell’Ospedale di Figline, una fotografia scattata da un fotoamotore scatena commenti e ironie sui social. Da tre giorni il cartellone che contiene le indicazioni di servizio per i cittadini che entrano nella zona ospedaliera di Figline, ha perso un pezzo. Una situazione che non passa certo inosservata perché il cartellone è piazzato accanto alla sbarra della portineria che regola gli accessi delle persone e dei mezzi all’interno dell’ospedale. Un’immagine, quella del cartellone a pezzi, che subito è stata presa a simbolo della situazione disperata del Serristori, ormai considerato “a pezzi” e abbandonato al suo destino.

Da mesi il futuro, considerato “a rischio”, del presidio valdarnese, è diventato oggetto di una continua discussione politica. In questi giorni la polemica si è fatta rovente proprio a causa del potenziale “declassamento” che potrebbe essere innescato, da un momento all’altro, per il verificarsi di un combinato disposto derivante da due fatti accaduti in successione: in primo luogo l’avvenuta adozione da parte della Regione Toscana del decreto ministeriale n. 70 (Regolamento recante definizione degli standard qualitativi, strutturali, tecnologici e quantitativi relativi all'assistenza ospedaliera) e poi la successiva riduzione dei posti letto decisa nel mese scorso all’Ospedale di Figline da parte dell’Azienda sanitaria. Tutto ciò può innescare un ulteriore declassamento del Serristori, con tutte le conseguenze operative che ne deriverebbero. E quel cartello a pezzi è sembrato a molti come un segno del destino.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Cultura

Attualità