comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:44 METEO:MONTEVARCHI9°  QuiNews.net
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
martedì 01 dicembre 2020
corriere tv
Covid, Bassetti: «Il tampone prima di vedere i parenti a Natale? Lo sconsiglio, è fuorviante»

Attualità domenica 22 novembre 2020 ore 15:32

“Di notte senza Pronto soccorso e Guardia medica”

Enrico Venturi e Claudio Gemelli di Fratelli d'Italia

Fratelli d’Italia polemizza a livello provinciale e comunale per la situazione che si è determinata in Valdarno dopo la recente decisione regionale



FIGLINE E INCISA — “Con il taglio delle guardie mediche nelle ore notturne deciso dalla Regione Toscana, alcune zone come il Valdarno e molti comuni della zona, resteranno senza assistenza in caso di bisogno”. Così Fratelli d’Italia, per bocca del presidente provinciale e consigliere metropolitano Claudio Gemelli e del responsabile di FdI Figline Incisa, Enrico Venturi, prende posizione sulla situazione che si è creata in Valdarno a seguito delle ultime decisioni regionali.

 Secondo i due esponenti politici di opposizione “Non bastava aver tolto il pronto soccorso dell'ospedale Serristori, penalizzando ancora la sanità periferica, ora tolgono anche le guardie mediche notturne che spesso costituiscono l'unico presidio assistenziale di prime cure per molti comuni. Si rischia addirittura di fare peggio andando ad ingolfare ulteriormente i pronto soccorso che comunque sono abbastanza lontani per gestire anche piccole emergenze”.

“Mi auguro - conclude Gemelli - che i sindaci del Valdarno fiorentino prendano adesso una posizione netta contro la scelta della Regione”.

“Ancora una volta abbiamo appreso solo dai media che la guardia medica opererà dalle 24 alle 8 soltanto telefonicamente - polemizza Enrico Venturi - Con la chiusura del Pronto soccorso possiamo quindi dire che il nostro Comune, di notte, tranne che per le gravi emergenze, è completamente senza assistenza medica in presenza. Ancora una volta la tanto enfatizzata sanità regionale a guida Pd si dimentica dei territori di provincia lasciandoli a sé stessi”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS