Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:05 METEO:MONTEVARCHI14°27°  QuiNews.net
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
martedì 26 settembre 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Sofia, la nipote di Napolitano: «Grande politico ma anche nonno formidabile. Per sempre la persona che ammiriamo di più»

Attualità martedì 18 agosto 2020 ore 10:10

Valdarnese scatenato: evasione, poi furto e rapina

I Carabinieri di Bucine mettono fine alla scorribanda dell’uomo: prima una medicazione in ospedale e poi l’accompagnamento al carcere di Arezzo



BUCINE — I Carabinieri della stazione di Bucine hanno messo fine ad una scorribanda di un quarantenne valdarnese, eseguendo un’ordinanza emessa dalla magistratura di sorveglianza di Firenze.

L’uomonato nel 1979, una decina di giorni fa era evaso dagli arresti domiciliari ed aveva compiuto un furto in un bar nella zona di Civitella in Val di Chiana dove, dove, approfittando di un attimo di distrazione della cassiera, aveva sottratto 100 euro dalla cassa, dileguandosi poi a bordo dell’autovettura intestata al padre. Successivamente, mentre era sulla strada del rientro verso Bucine, si era fermato in un altro esercizio pubblico della zona di Laterina-Pergine Valdarno dove, anche in questo caso, aveva sottratto 100 euro dalla cassa: in questo caso era nata una colluttazione con uno degli avventori, che lo aveva colpito alla testa con una sedia mentre l’uomo guadagnava l’uscita dal locale.

Le testimonianze raccolte, unitamente alla visione delle telecamere degli impianti di videosorveglianza, avevano in poco tempo condotto all’identificazione dell’uomo: durante un controllo nella sua abitazione i Carabinieri hanno sequestrato i vestiti sporchi del suo stesso sangue, indossati all’atto della rapina impropria.

Successivamente, scortato dai Carabinieri, l’uomo è stato fatto medicare all’ospedale di Montevarchi, dove è stata suturata la ferita ricevuta in conseguenza della colluttazione. Inizialmente l’uomo era stato posto nuovamente ai domiciliari nell’attesa di nuovi provvedimenti dell’autorità giudiziaria, giunti nella serata di ieri, quando è stato tradotto presso il carcere di Arezzo.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'intervento dei Vigili del Fuoco per un incendio all'interno di uno scantinato a Loro Ciuffenna. L'appartamento dichiarato inagibile
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità