QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEVARCHI
Oggi 10°13° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
sabato 07 dicembre 2019

Cronaca domenica 01 dicembre 2019 ore 18:51

Scoperta una discarica abusiva lungo il fiume Arno

La discarica abusiva sull'argine del fiume Arno

Rifiuti che vanno obbligatoriamente smaltiti in modo separato rispetto alle altre tipologie, sono stati scaricati sull'argine della riva destra



FIGLINE INCISA — Sull'Arno d'argento si specchia il firmamento sciveva nel 1939 Cesare Cesarini, autore della celebre canzone Firenze Sogna. Ottanta anni dopo sull'Arno d'argento si specchia il peggiore malcostume che impera in tema di sensibilità ambientale.
Una discarica abusiva è stata scoperta sull'argine della riva destra, nel tratto compreso tra il ponte sull'Arno che collega Matassino a Figline e il ponte ferroviario della Direttissima che attraversa il fiume più a valle. In quella parte di territorio che fa da confine tra il comune di Figline Incisa e quello di Reggello.
La discarica è composta in gran parte di materiale elettrico: apparecchiature, canalette di vario materiale, fili elettrici, forassiti etc. Nella discarica anche contenitori vuoti che solitamente vengono utilizzati per trasportare gli attrezzi che servono per lavorare nel settore edilizio.
Questo materiale, variamente composto e molto dannoso per l’ambiente, fa parte della categoria dei rifiuti particolari che devono essere gestiti in maniera differente, perché soggetti ad trattamento e smaltimento diversificato.
Negli ultimi tempi la dispersione dei cavi elettrici nell'ambiente si sta trasformando in un problema serio, che quasi nessuno si aspettava di vedere. Molte persone ignorano che, proprio per i rifiuti elettrici e di natura elettronica, esiste una raccolta differenziata specifica che fa in modo che questi rifiuti non si mischino con gli altri di diversa tipologia. Normalmente non è previsto un camion apposito che li venga a ritirare presso il luogo di lavoro o di residenza, così come avviene per altri scarti come carta, plastica e così via. Occorre invece cercare l’isola ecologica più vicina, ovvero l’area attrezzata per la raccolta dei rifiuti dove i cittadini possono recarsi per smaltire anche rifiuti non smaltibile tramite la normale raccolta, come oggetti ingombranti o speciali.



Tag

Lo spot di Natale è un fallimento: l'azienda perde in borsa e viene travolta dalle critiche, «È sessista»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

Attualità