Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:MONTEVARCHI11°14°  QuiNews.net
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
lunedì 12 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
L'arena di Nimes al posto del Colosseo: l'errore nel video pubblicato dalla sindaca Raggi

Sport domenica 28 febbraio 2021 ore 22:06

Gabriele a braccia alzate nella prima stagionale

Benedetti vincitore (foto da zalfeuromobildesireefior.com)

Il ciclista di Montemarciano trionfa in solitaria nel Gran Premio La Torre di Fucecchio. E domenica sarà in Nazionale per il Gran Premio di Larciano



TERRANUOVA BRACCIOLINI — Parte con il botto la stagione agonistica di Gabriele Benedetti. Il giovane atleta valdarnese, che quest’anno veste la prestigiosa maglia della formazione veneta della Zalf Euromobil Désirée Fior, ha ottenuto oggi il primo successo stagionale, per distacco, nel Gran Premio La Torre di Fucecchio.

Il ventenne di Montemarciano (Terranuova Bracciolini) è andata in fuga dopo una ventina di chilometri insieme al compagno di colori Federico Guzzo e a Samuele Carpene (della General Store). A quattro giri dal termine Gabriele apriva il gas e lasciava i suoi compagni di avventura mettendo mostra una cavalcata solitaria che lo portava a transitare sotto il traguardo a braccia alzate.

Il primo successo stagionale di Benedetti è un buon auspicio per la gara domenica prossima, quando il giovane atlata valdarnese vestirà nel Gp di Larciano la maglia della Nazionale sperimentale azzurra (composta per l’occasione da professionisti e Under 23) diretta dai commissari tecnici Cassani e Amadori

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Emergenza Coronavirus, l’aggiornamento della Asl Toscana Sud Est: forte discesa della curva dei contagi. I dati di oggi
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS