Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:50 METEO:MONTEVARCHI9°  QuiNews.net
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
mercoledì 08 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Prima della Scala, standing ovation per Mattarella

Cronaca sabato 16 ottobre 2021 ore 12:30

Scovato "insospettabile" corriere della droga

Il rocambolesco inseguimento in una zona rurale. Beccato con 4 kg di hashish. Arrestato in flagranza per detenzione ai fini di spaccio



TERRANUOVA BRACCIOLINI — L'episodio è avvenuto nella tarda serata di giovedì in una zona rurale di Terranuova Bracciolini. I Carabinieri della Stazione di Terranuova Bracciolini hanno arrestato un giovane incensurato di origini nordafricane, trovato in possesso di sostanze stupefacenti in quantitativi e modalità tali da presumere che fossero ai fini di spaccio.

I militari si sono insospettiti quando, nell’oscurità della sera, hanno illuminato coi fari un furgone apparentemente in sosta a bordo strada. Quindi, i Carabinieri hanno deciso di approfondire il controllo e sono scesi per appurare cosa stesse accadendo. Hanno scoperto che a bordo del mezzo non c’era anima viva, così come, apparentemente, nelle vicinanze. Estendendo l’area delle ricerche, dopo alcuni minuti hanno notato un uomo, acquattato nel borro adiacente la strada principale. Era evidentemente intento a maneggiare una borsa, come se ne stesse controllando il contenuto. A quel punto, il soggetto, a sua volta accortosi del sopraggiungere dei Carabinieri, si è repentinamente dato alla fuga a piedi all’interno di un impianto di motocross della contrada “Tasso”.

I militari, in prima battuta spiazzati dall’improvvisa fuga del soggetto, hanno immediatamente richiesto delle pattuglie di rinforzo, per poter perlustrare adeguatamente la vasta zona rurale. Al contempo, hanno scoperto, dopo una veloce verifica, che all’interno della borsa abbandonata dall’uomo nel fossato c'erano ben 8 panetti di hashish confezionato, per un peso complessivo di 4 kg.

Immediatamente la Centrale Operativa di San Giovanni Valdarno ha fatto confluire sul posto in ausilio altre quattro pattuglie, in quella che si è ben presto trasformata in una vera e propria caccia all’uomo. Le ricerche, in breve, hanno dato i loro frutti, e il soggetto è stato ben localizzato a poca distanza dal luogo dove era stato sottoposto al controllo, mentre cercava di nascondersi in un anfratto.

Condotto in caserma per gli accertamenti di rito, gli operanti hanno appurato che si trattava di un giovane marocchino incensurato, il classico “insospettabile ideale per trasporti di sostanze stupefacenti. Di fronte al quadro indiziario, è scattato l’arresto in flagranza per detenzione ai fini di spaccio.

La droga è stata sequestrata e verrà sottoposta alle previste analisi chimiche, dalle quali sarà possibile determinare l’esatta qualità e il numero di dosi che avrebbero potute essere illegalmente commercializzate. L’uomo nella giornata di ieri è comparso davanti il Tribunale di Arezzo. Il Giudice ha convalidato l’arresto e disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Venerdì 10 e mercoledì 22 dicembre sotto la regia di Confcommercio Valdarno l'evento sbarca nel centro storico
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS