QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEVARCHI
Oggi 14°16° 
Domani 17° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
lunedì 22 ottobre 2018

Attualità giovedì 22 settembre 2016 ore 12:08

Un convegno sul terapista occupazionale

Adriana Mascagni (Cittadinanza Attiva) a Mauro Mancuso (direttore sanitario Crt)

L'iniziativa è promossa da Cittadinanza Attiva e Centro Riabilitazione di Terranuova. E' in programma domani, venerdì 23 settembre



SAN GIOVANNI VALDARNO — Terapista occupazionale: figura centrale nella riabilitazione ma ancora non adeguatamente valorizzata. Perlomeno in Italia: 1.200 professionisti contro, ad esempio, i 60mila della Gran Bretagna. Alla terapia occupazionale della persona con ictus cerebrale dedicheranno un convegno Cittadinanza Attiva - Tribunale dei diritti del malato e il Centro di Riabilitazione Terranuova. Si terrà per l'intera giornata di domani, venerdì 23 settembre a San Giovanni, nell'auditorium della Banca di Credito Cooperativo.

"Noi abbiamo cominciato ad occuparci di questa figura professionale e del suo ruolo nel recupero dell'autonomia fin dal 2005 - ricorda Adriana Mascagni, coordinatrice per il Valdarno di Cittadinanza Attiva - Nel 2008 abbiamo messo a punto un progetto, sostenuto anche dalla Conferenza dei Sindaci, dedicato al cosiddetto "malato esperto", cioè al paziente che progressivamente recupera le sue capacità ordinarie, quelle naturali alle quali di norma non facciano caso ma che, una volta perdute, devono essere recuperate".

Aprire e chiudere una mano, afferrare un oggetto, lavarsi i denti, farsi la barba: infinite azioni che un ictus cerebrale compromette ma che possono essere recuperate con un lungo e paziente lavoro. "E in questo il terapista occupazionale svolge un ruolo centrale - commenta Mauro Mancuso, direttore sanitario del Crt. Il suo compito è rieducare il paziente ad agire nella normale quotidianità. Da qui passa il recupero della qualità della vita e una reale partecipazione alla vita sociale. L'Organizzazione mondiale della sanità ha rivisto il concetto di disabilità connettendolo proprio alla partecipazione sociale e il terapista occupazionale è un professionista sanitario, laureato, capace non solo di sostenere il recupero di autonomia del paziente ma anche di modulare il suo ambiente in funzione della partecipazione sociale".

Il convegno verrà aperto alle 9.30 dai saluti di Maria Platter, segretaria regionale di Cittadinanza Attiva; Maurizio Viligiardi, presidente della Conferenza dei Sindaci; Marco Tagliaferri, dirigente della Regione Toscana; Enrico Desideri, direttore dell'Usl Sud Est e di Marco Mugnai, presidente del Centro di Riabilitazione Terranuova.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca