Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:45 METEO:MONTEVARCHI9°  QuiNews.net
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
venerdì 21 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, i 7 anni di Mattarella al Colle

Attualità venerdì 03 dicembre 2021 ore 12:06

San Giovanni punta sull'ambiente

Posizionate altre 4 colonnine pre la raccolta dell'olio alimentare esausto. Iniziativa del Comune in collaborazione con Sei Toscana. Ecco dove sono



SAN GIOVANNI VALDARNO — L'Amministrazione di San Giovanni Valdarno è attenta all'ambiente e pone molta attenzione affinché tutti i cittadini abbiano gli strumenti adeguati per rispettare le norme.

Così in collaborazione con Sei Toscana posiziona altre 4 colonnine per lo smaltimento dell'olio olio alimentare esausto. 

I raccoglitori sono stati collocati in via dell’Unità d’Italia, in via della Costituzione, in via Duccio Galimberti e in viale Giotto. Questi si aggiungono ai cinque già in funzione: due in via Peruzzi, vicino al supermercato, due in via Fermi, zona Bani e uno in piazza Nasoni in zona Ponte alle Forche.
Oltre a queste, c’è la stazione ecologica itinerante di Sei Toscana che si ferma in via Rosai durante in mercato del sabato mattina e in zona Oltrarno il secondo sabato del mese o il centro di raccolta in località Ponte alle Forche aperto il lunedì ed il giovedì mattina dalle 8 alle 13, il mercoledì dalle 13,30 alle 18,30 (dal 1 maggio al 30 settembre dalle 14 alle 19) ed il sabato dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 17,30.

Gli oli utilizzati in cucina (olio di frittura, strutto, olio da cucina o quello degli alimenti sott’olio) devono essere raccolti e non versati nel lavandino: intasano le tubature e causano problemi anche ai depuratori più sofisticati. Inoltre, se non smaltiti correttamente, possono creare danni ambientali molto significativi: basta infatti un litro d’olio alimentare esausto per rendere non potabile un milione di litri d’acqua, una quantità che potrebbe dissetare circa 140 persone per 10 anni.

Questo particolare rifiuto deve essere raffreddato e raccolto separatamente. Il conferimento è molto semplice: basta raccogliere l’olio all’interno di una bottiglia di plastica della capienza massima di due litri e, una volta sigillata con l'apposito tappo, inserirla all’interno del contenitore di raccolta. È vietato conferire direttamente l'olio all’interno delle colonnine ed è proibito inserire contenitori con olio minerale (come l’olio motore delle macchine) o lubrificanti.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Accelerazione dell’infezione che ha provocato nelle ultime ore un nuovo aumento dei contagi. La situazione di oggi in ogni paese
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità