Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:MONTEVARCHI20°36°  QuiNews.net
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
domenica 14 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il video del presunto attentatore ripreso da un partecipante al raduno di Trump
Il video del presunto attentatore ripreso da un partecipante al raduno di Trump

Attualità mercoledì 07 giugno 2023 ore 19:30

Fimer, il caso all'attenzione del Ministero

Eugenio Giani e il sottosegretario Fausta Bergamotto

Il presidente della Regione, Eugenio Giani, dal tavolo a Roma del Mimit "Giani: "ora basta, in ballo centinaia di posti di lavoro"



ROMA — Il governo nazionale è di nuovo ufficialmente impegnato per Fimer, azienda che marca un'eccellenza a livello nazionale eppure rischia di fallire nonostante abbia mercato, ordini, portafoglio clienti e si confermi assolutamente competitiva nell'era green. Lo conferma Eugenio Giani da Roma, dove partecipa al tavolo convocato dal Mimit e dove incontra a fine mattina anche il ministro Urso. "Siamo qui per l'azienda di Terranuova Bracciolini che produce inverter, i trasformatori che da pannello fotovoltaico trasformano il sole in energia elettrica, un prodotto che va e ha mercato, ma chi ha avuto la proprietà e guida l'azienda l'ha resa in crisi. Basta, non ne possiamo più, vogliamo chi sappia investire e guidare, sono in ballo 280 posti di lavoro, con l'indotto 500,600. Il lavoro in Toscana è fondamentale, la Fimer deve avere un'altra direzione. Le istituzioni sono a fianco dei lavoratori".

Il ministero del Made in Italy, il Ministero del lavoro, le Regioni Toscana e Lombardia, il Comune di Terranuova Bracciolini (il sindaco Sergio Chienni ha parlato anche per la crisi che minaccia l'indotto di piccole medie imprese in tutti i Comuni del Valdarno) si sono ritrovati questa mattina, da remoto, al tavolo condotto dal sottosegretario Fausta Bergamotto, accompagnata da Giampiero Castano del Mimit.


Presente l'azionista, Ambrogio Carzanica, Luca Bertazzini del cda e i legali dell'azienda. E mentre a Roma la Toscana era presente con Giani, a Terranuova il consigliere Valerio Fabiani, con le strutture di Arti unità di crisi, partecipava collegato dallo stabilimento occupato dai lavoratori, con sindacati e rsu. Un segno di vicinanza e partecipazione per una vertenza che mese dopo mese, dice Fabiani, "Ricorda un classico della commedia dell'arte: il teatro dell'assurdo".

Ora si fanno i conti con l'avvicinarsi dell'udienza del 14 giugno alla quale il Ministero è invitato dal Tribunale di Arezzo a presentarsi con i nomi dei tre commissari che potrebbero guidare l'amministrazione straordinaria. "L'azienda ha proposto una ricostruzione dei fatti sui quali mi rifiuto di commentare - dichiara Fabiani -: addossano i loro fallimenti agli investitori e agli amministratori: peccato che i primi siano stati proposti dall'azionista, i secondi direttamente nominati dal medesimo. Per questo serve discontinuità nella proprietà e nella gestione per salvare l'azienda". A fare da 'controcanto' la ricostruzione dell'intera vicenda da parte dei commissari attuali. Sono emersi riconoscimenti per le competenze, il senso di responsabilità e di appartenenza dimostrati dai lavoratori in tutto questo periodo.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ecco l'elenco dei prezzi del carburante in provincia di Firenze. Comune per comune gli impianti più economici dove fare rifornimento.
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità