Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:39 METEO:MONTEVARCHI15°21°  QuiNews.net
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
lunedì 26 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il discorso di Giorgia Meloni nella notte, tra emozione e pianti di gioia

Attualità mercoledì 15 giugno 2022 ore 18:15

Lotta alle mafie, l'esperienza dei percorsi comuni

"Libera Valdarno Superiore" al centro di un convegno organizzato dal Comune. Tra gli intervenuti il procuratore capo di Firenze Giuseppe Creazzo



REGGELLO — “La mafia un giorno finirà, come diceva Falcone, questo giorno dobbiamo cercare di farlo avvicinare il più possibile”. Con queste parole ha iniziato il suo intervento il Procuratore capo di Firenze, Giuseppe Creazzo, durante la serata organizzata alla Pieve di Cascia e dedicata al tema della cultura della giustizia e della legalità.

L’evento è stato organizzato dal coordinamento del Valdarno Superiore di Libera e dal Comune di Reggello, ente capofila del progetto “Valdarno Valdisieve E!state Liberi!” che vede per la prima volta 15 amministrazioni locali riunite nel dare la possibilità a 45 giovani ragazzi e 8 educatori di svolgere un’esperienza nei campi estivi su beni confiscati alle mafie e oggi gestiti da cooperative sociali.

“Quando si cominciò a incidere sulle mafie in Toscana direttamente dalla Procura di Firenze e fatti i primi processi, non erano molti coloro i quali affermavano l’esistenza di un problema ha proseguito Creazzo -. Oggi sentire il Presidente Mazzeo, non a caso, il giovane e bravo Presidente Mazzeo, affermare che la Toscana non è terra immune dal fenomeno mafioso, significa avere acquisito un pensiero moderno, attuale e consapevole. Con questo non voglio dire che la Toscana sia terra di Mafia ma la Toscana è terra di conquista delle Mafie. Il favore che facciamo alle mafie è quello di nascondere il problema. La Toscana ha ancora un tessuto civile, sociale, una Pubblica Amministrazione sana, quindi possiede gli anticorpi e per questo non può minimizzare il problema che c’è. Essere consapevoli del problema è il primo modo per avviarlo a soluzione”.

All’incontro con la cittadinanza, è intervenuto il sindaco di Reggello, Piero Giunti, e il presidente del Consiglio regionale della Toscana, Antonio Mazzeo, che si è congratulato con i quindici Comuni aderenti all’iniziativa “Valdarno Valdisieve E!state Liberi!”: “riuscire a presentare progetti assieme, con così tante amministrazioni locali, non è scontato – ha detto Mazzeo -. È stupendo pensare che le amministrazioni locali si prendano, su un tema così importante come quello della cultura della legalità, la responsabilità di sostenere anche economicamente dei progetti così significativi soprattutto per le nuove generazioni”. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Urne aperte fino alle 23 per eleggere 24 deputati e 12 senatori del nuovo Parlamento. Tutti i dati provincia per provincia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Politica

Attualità