Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:39 METEO:MONTEVARCHI15°21°  QuiNews.net
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
lunedì 26 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il discorso di Giorgia Meloni nella notte, tra emozione e pianti di gioia

Attualità venerdì 10 dicembre 2021 ore 07:00

Presepi d'artista secondo Venturino Venturi

Domenica alle 12 l'inaugurazione della mostra. Collaborazione tra il comune di Montevarchi, Loro Ciuffenna e il Museo del Cassero per la Scultura



MONTEVARCHI — Un evento da non perdere per apprezzare ancora meglio il Natale. Sì perché l'albero è normale ma il presepe ha un fascino del tutto particolare, unico. Domenica 12 dicembre, alle ore 17, presso il museo del Cassero per la Scultura verrà inaugurata la mostra "Et ecce stella – presepi d’artista. Venturino Venturi”.

Il presepe è l'incontro di umano e divino, favola e teologia, memoria e mistero e, da sempre, anche nei laici, suscita stupore e meraviglia, evoca l'infanzia, l'entusiasmo e l'attesa. La sua origine si fa risalire alla notte di Natale del 1223 quando San Francesco d'Assisi, suggestionato da un recente viaggio a Betlemme, rievoca a Greccio la scena della nascita di Gesù. A partire dal XIII secolo la Natività - insieme all'Adorazione dei Magi - diviene uno dei soggetti prediletti dagli artisti che, ancora nel Novecento, ne subiscono il profondo fascino.

La mostra - prima di un ciclo di eventi espositivi che "Il Cassero per la Scultura" intende dedicare ai presepi del Novecento - è un omaggio alla tradizione del presepe attraverso le opere di Venturino Venturi (1918-2002), che ha modellato tre volte la rappresentazione della nascita di Gesù: al tempo dell’impresa collodiana, poi nel 1973 e, infine, intorno al 1990 nella sua tarda e creativa età. Il primo è elegante e purissimo; il secondo vigoroso e greve, fatto dei ricordi delle creazioni dell’infanzia; e il terzo colmo della gioia del modellare. La Sacra Famiglia, con il bue e l'asinello, è immersa nel suggestivo e affollato mondo dei pastori e dei contadini del suo caro Pratomagno - ovvero la sua porzione di infinito - mentre i Re Magi, sapienti uomini guidati dalla stella, si accingono a rendere omaggio al Bambino. Così, quasi per incanto, il mondo in piccolo del presepe di Venturino ci conduce alla contemplazione. 

L’evento espositivo è curato da Federica Tiripelli - direttrice de Il Cassero per la scultura - e Lucia Fiaschi - direttrice del Museo Venturino Venturi - e vede la collaborazione del Comune di Loro Ciuffenna, del Museo Venturino Venturi e dell’Archivio Venturino Venturi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Urne aperte fino alle 23 per eleggere 24 deputati e 12 senatori del nuovo Parlamento. Tutti i dati provincia per provincia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Politica

Attualità