Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:MONTEVARCHI11°14°  QuiNews.net
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
lunedì 12 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
L'arena di Nimes al posto del Colosseo: l'errore nel video pubblicato dalla sindaca Raggi

Cronaca sabato 03 aprile 2021 ore 12:10

Morde la mano al carabiniere che vuole salvarlo

Foto di repertorio

Durante un controllo giovane cerca di ingoiare una dose di cocaina, il militare interviene per evitare il peggio ma viene aggredito



MONTEVARCHI — Ha tentato di ingerire una dose di cocaina che aveva con sé per evitare che i Carabinieri la trovassero e sequestrassero, ma uno dei militari si è accorto del gesto del giovane ed è intervenuto avendo la peggio. L’uomo ha infatti aggredito il carabiniere mordendogli la mano.

È quanto accaduto la notte scorsa nel centro di Montevarchi. Gli uomini dell’Aliquota Radiomobile di San Giovanni stavano effettuando alcuni controlli nel territorio e hanno notato un’auto parcheggiata nei pressi di un vicolo del centro storico della cittadina. All’interno vi era un giovane che ha tentato di rannicchiarsi per non essere visto. A quel punto i Carabinieri si sono avvicinati per capire perchè il soggetto fosse in giro a notte fonda e valutare eventuali violazioni della normativa anti-Covid. 

Dai controlli è risultato che si trattava di un giovane pregiudicato originario di Terranuova, circostanza che rendeva ancora più anomala la sua presenza notturna nel centro di Montevarchi. Inoltre, i Carabinieri si accorgevano che l’uomo – che sin dalle primissime battute, innervosendosi visibilmente, balbettando forniva motivazioni palesemente pretestuose – stringeva con forza qualcosa nel pugno. Quindi, alla richiesta dei militari di mostrarne il contenuto, portava la mano alla bocca, inserendovi quella che, in seguito, si sarebbe rivelata una dose di cocaina. 

A quel punto, compreso quel che stava accadendo, è stato immediato l’intervento dei militari per recuperare lo stupefacente e soprattutto per impedire che l’uomo, preso dal panico, lo ingerisse, con forti rischi per la sua salute. Il giovane, inconsapevole della gravità del pericolo, tentava di opporsi in ogni modo, dimenandosi, spintonando e scalciando, e addirittura mordendo la mano di un militare. 

Fortunatamente i Carabinieri non si sono fatti sopraffare dalla violenta reazione, riuscendo alla fine ad immobilizzare il pregiudicato e a recuperare un involucro contenente una dose di cocaina. L’uomo stato portato in caserma a San Giovanni dove, al termine degli accertamenti di rito, è stato arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, sanzionato per violazione della normativa anti-Covid e segnalato alla Prefettura di Arezzo quale assuntore di sostanze stupefacenti. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Emergenza Coronavirus, l’aggiornamento della Asl Toscana Sud Est: forte discesa della curva dei contagi. I dati di oggi
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS