comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEVARCHI
Oggi 10°23° 
Domani 11°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
venerdì 10 aprile 2020
corriere tv
Roma città chiusa, il drone filma una capitale deserta. Un panorama mai visto prima

Attualità mercoledì 25 marzo 2020 ore 19:58

Il Pd al sindaco: portare mascherine a domicilio

Foto di repertorio

Covid-19, Chiassai: “Da domani dispostivi ai cittadini presso la farmacia”. L’opposizione: “Ci ripensi, meglio il porta a porta”



MONTEVARCHI — Si rischiano assembramenti e troppe file davanti alla farmacia, per questo è meglio consegnare le mascherine portandole direttamente a casa dei montevarchini.

È questa la richiesta del Pd al sindaco dopo che Silvia Chiassai ha annunciato oggi, via facebook, che da domani presso la Farmacia Comunale 1 del paese (esattamente allo sportello del Cup in orario 11-13 e 18-20) saranno consegnati i dispositivi di sicurezza a ogni montevarchino munito di tessera sanitaria. Lo stesso sindaco ha invitato i concittadini a non accorrere in massa presso il punto vendita, perché saranno a disposizione mille mascherine al giorno e si potrà andare a prenderle anche successivamente, con calma.

“Il sindaco Chiassai ha annunciato che distribuirà gratuitamente mascherine a tutta la popolazione, grazie alle quantità ricevute da altri Enti e alle donazioni private. Un gesto lodevole e un doveroso ringraziamento a tutte le aziende che stanno collaborando nell'emergenza, se non fosse che il meccanismo pensato per il ritiro rischia di creare forti assembramenti di persone e nuovi rischi di diffusione del virus” spiegano i consiglieri di minoranza. 

“Invitare i cittadini ad uscire di casa e concentrarne una buona quantità, tutti con la propria tessera sanitaria in mano, davanti allo sportello Cup di un’unica farmacia per poche ore al giorno, rischia di essere davvero pericoloso per la attuale difficile situazione della sanità pubblica. Invitiamo quindi il sindaco a modificare questo metodo di distribuzione che provoca solo inutili rischi alla popolazione, soprattutto quella più anziana. Suggeriamo quindi di procedere in accordo con le organizzazioni del volontariato attive in città ad una diversa distribuzione con il metodo porta a porta, semplicemente inserendo mascherine in numero adeguato per ogni nucleo familiare in una busta nelle cassette postali. Un sistema già utilizzato in altri Comuni e che sicuramente fa correre meno rischi alla popolazione in un momento emergenziale. sindaco Chiassai ci ripensi”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità