comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEVARCHI
Oggi 21° 
Domani 21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
mercoledì 08 aprile 2020
corriere tv
Coronavirus, in Calabria celebrata la messa con i fedeli nonostante i divieti

Attualità martedì 24 marzo 2020 ore 16:04

Originari di Laterina alcuni contagiati nella Rsa

Simona Neri sindaco di Laterina-Pergine

Aggiornamento Coronavirus, il sindaco Neri riferisce che si tratta di quattro anziane e di un’operatrice della casa di riposo di Bucine



LATERINA-PERGINE — Tra le trenta persone – operatori e degenti – della Rsa di Bucine risultate positive al test Covid-19 come comunicato ieri dalla Asl, ve ne sono alcune originarie del comune di Laterina Pergine.

Come ha reso noto poco fa, il sindaco della cittadina, Simona Neri, si tratta di quattro anziane - ormai residenti nella struttura bucinese – e di una donna del personale che lavora nella nella Rsa “Fabbri Bicoli”.

“Ho appena ricevuto comunicazione ufficiale dei nominativi di ulteriori cinque casi positivi afferenti al nostro Comune” ha scritto in un post su facebook il primo cittadino di Laterina-Pergine. “Sono tutte donne, sono quattro nonne di 76, 83, 86 e 88 anni che si trovano attualmente all'interno dell'Rsa di Bucine ed una giovane operatrice della stessa casa di riposo di 49 anni che è anch'essa risultata positiva, residente nel nostro comune. Sono uscita dalla freddezza e dall'oggettività delle mie solite comunicazioni riferendomi alle quattro ospiti contagiate come "nonne" - aggiunge Neri - sono anziane, fragili, ed insieme a loro ce ne sono molti altri positivi in quel piano zero, il piano Alzheimer” della struttura.

Poi il sindaco nel messaggio si rivolge direttamente alle pazienti: “Vi abbraccio virtualmente tutte e spero in cuor mio che "andrà tutto bene"… voi mettetecela tutta!”. “Insieme a loro – aggiunge - sono risultati positivi anche operatori sanitari e sociali che si prendevano cura di loro. Andrà tutto bene ad una condizione: che ognuno continui rigidamente a rispettare le regole, liberandosi di quei bisogni più o meno "superflui" e cercando di limitare al minimo gli spostamenti, se non per inderogabili necessità. Cerchiamo di mantenere costante e stabile questa situazione e ne usciremo nei tempi previsti, riappropriandoci delle nostre quotidianità”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità