Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:22 METEO:MONTEVARCHI16°  QuiNews.net
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
lunedì 01 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo, Amadeus: «Avremo degli applausi finti ma immagineremo che siano del pubblico a casa»

Attualità sabato 20 febbraio 2021 ore 15:53

La parlamentare di Reggello è nel mirino di Crimi

Yana Chiara Ehm (foto dal sito www.yanaehm.it)

La deputata del Movimento Cinque Stelle che abita a San Clemente, ora rischia l’espulsione perché non ha partecipato al voto per la fiducia a Draghi



REGGELLO — Sono ore agitate in casa dei Cinque Stelle, dopo che alcuni parlamentari non hanno votato la fiducia al governo guidato da Mario Draghi. È così iniziata una procedura, avviata da Vito Crimi e contestata da alcuni esponenti pentastellati (tra i quali spicca la senatrice Barbara Lezzi) per l’espulsione di una quarantina di parlamentari. I primi a ricevere l’avviso sono stati i 15 senatori, ma la vicenda ha avuto una replica anche alla Camera dei deputati, dove hanno votato contro Draghi 16 deputati, a cui si sono aggiunti 4 astenuti e 12 assenti. Tra i parlamentari considerati assenti ingiustificati c’è anche Yana Chiara Ehm, la deputata che vive a San Clemente, frazione del Comune di Reggello. Nel 2015 ho conseguito la Laurea in Scienze Politiche e Scienze Islamiche presso l’Università di Heidelberg in Germania e, subito dopo, un Master nel Regno Unito Studi sulla sicurezza in Medio Oriente, Caucaso e Asia Centrale.

Durante il suo periodo liceale, Yana Chiara ha vissuto a Vicchio, poi si è trasferita in Valdarno e più precisamente nella frazione collinare del territorio reggellese. Proprio qui venne raggiunta dalla notizia relativa alla sua elezione in Parlamento, avvenuta davvero in modo rocambolesco.

La candidata valdarnese del Movimento 5 Stelle, si era infatti presentata nel collegio uninominale di Prato per la Camera, e si era piazzata solo terza, dopo Giorgio Silli (centrodestra) e Benedetto Della Vedova (centrosinistra). Fu poi ripescata grazie ad una decisione presa dalla Corte di Cassazione, a seguito di un problema mai sorto nella storia della Repubblica. Tutto era nato dal fatto che in Sicilia il Movimento 5 Stelle aveva presentato un numero di candidati che risultò inferiore al numero di seggi che invece furono conquistati con il voto del 2018. Quindi il successo, oltre le previsioni, dei pentastellati, provocò l’indicazione della Corte di Cassazione per il ripescaggio dei parlamentari in altre circoscrizioni, fuori dalla Sicilia. Così fu eletta Yana Chiara Ehm, la quale - oltre che all’uninominale - figurava anche nel listino proporzionale.

La parlamentare del Valdarno fiorentino fa parte della commissione Affari Esteri e Comunitari, alla Camera dei Deputati. Ricopro inoltre il ruolo di vicepresidente dell’assemblea parlamentare per il Mediterraneo (PAM), presidente della III commissione alla PAM per il dialogo tra le civiltà e i diritti umani e sono membro della delegazione dell’Unione per il Mediterraneo (Ap-UpM), dove partecipo alla commissione politica e quella per il diritto delle donne.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS