QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEVARCHI
Oggi 14° 
Domani 15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
lunedì 17 febbraio 2020

Attualità lunedì 27 gennaio 2020 ore 14:20

La battaglia di Paola contro le morti sul lavoro

Paola Batignani con il marito Alessandro Rosi

Ha perso il marito il 9 agosto. Ora ha fondato l’associazione “Agganciamoci alla vita” che sarà ufficializzata il 1 febbraio al teatro Excelsior



REGGELLO — “Uno sterminio silenzioso”. Paola Batignani definisce così le tante morti sul lavoro che accadono ogni giorno. Il 9 Agosto del 2019 è toccato a suo marito, Alessandro Rosi, schiacciato da una trave di 86 tonnellate alle Acciaierie Arvedi di Cremona.

“Alessandro è morto a soli 44 anni, lasciando me e un bambino di 10 anni da soli” ricorda Paola “Alessandro se né andato in una giornata di sole. Gli è sempre piaciuto il sole; a me dal quel giorno invece non piace più niente: è difficile respirare, è difficile fare la mamma, da quel giorno la fatica più grande è vivere”.

Nonostante il dolore, Paola Batignani, ha deciso di impegnarsi in un’opera di sensibilizzazione sul tema delle morti sul lavoro: “Ho deciso di fondare un’associazione in memoria di Alessandro, perché la sua morte non sia stata vana”.

L’associazione fondata da Paola Batignani si chiama “Agganciamoci alla vita, associazione Alessandro Rosi, amici per sempre”. La ufficializzazione della nascita dell’associazione avverrà il 1 febbraio, alle ore 10, al Teatro Excelsior di Reggello, alla presenza dei sindacati e delle istituzioni.

“Vorrei riuscire a sensibilizzare tutti che le morti sul lavoro succedono, e non devono essere viste troppo lontane – scrive Paola - non possiamo accettare passivamente le tragedie che continuiamo ad avere di fronte agli occhi tutti i giornI”.

Il 1 febbraio all’esterno del teatro Excelsior vi sarà un’installazione intitolata “Il destino non c’entra, non siamo morti, ci hanno ucciso!”.



Tag

Massimo Giletti caccia l'ex brigatista Etro, aveva detto in tv: «Meglio mani sporche di sangue»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Spettacoli