Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:05 METEO:MONTEVARCHI15°29°  QuiNews.net
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
martedì 24 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Sparatoria in una scuola elementare in Texas, morti e feriti

Attualità mercoledì 19 gennaio 2022 ore 15:24

​Petizione Serristori, firmano i leader maggioranza

I capigruppo consiliari Ciucchi, Orpelli e Lapi aderiscono all’istanza popolare per far riaprire il pronto soccorso dell’ospedale



FIGLINE-INCISA — I capigruppo delle forze di maggioranza nel consiglio comunale di Figline-Incisa hanno firmato la petizione organizzata da Calcit, l’associazione “Salviamo il Serristori” e altre realtà locali per chiedere la riapertura del pronto soccorso – chiuso da più di un anno - e dei servizi sanitari dell’ospedale sospesi.

Umberto Ciucchi, Laura Orpelli, Silvia Lapi - rispettivamente capigruppo di “Per Figline-Incisa in Azione”, "Pd" e “Italia in Comune” - hanno sottoscritto l’appello e in una nota congiunta ne motivano le ragioni. Nel documento, inoltre, sottolineano come l’annunciata realizzazione di un ospedale di Comunità a Figline grazie ai fondi del piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) non va intesa come un possibile svuotamento del Serristori ma come un rafforzamento delle prestazioni sanitarie per la popolazione.

“La richiesta di riapertura dei servizi ospedalieri e con essi del Pronto Soccorso presso il Serristori rimane punto fondamentale della nostra maggioranza nei confronti della Regione Toscana e dell’Azienda sanitaria Toscana Centro. S’impone la riapertura di un tavolo di confronto che, a partire dagli impegni presi da Regione ed Asl nel recente passato, riaffermi la volontà di procedere alla riapertura delle specialistiche, del day servizi, dei reparti di degenza e chirurgia, di diagnostica e di Pronto Soccorso. Da questa premessa, sarà più facile definire un crono programma che stabilisca, anche alla luce dell’auspicabile superamento dell’emergenza Covid, i tempi di riapertura del Pronto Soccorso così come quella di tutte le altre prestazioni sanitarie espletabili nel nostro Ospedale” - spiegano Ciucchi, Orpelli e Lapi.

“È opportuno sottolineare come i gruppi di maggioranza consiliare a Figline e Incisa considerino i 2,8 milioni di euro stanziati sui fondi del Pnnr per la realizzazione dell’Ospedale di Comunità un fatto certamente positivo. Se qualcuno volesse sostenere, strumentalmente, che l’apertura dell’Ospedale di Comunità all’interno della struttura del Serristori, unitamente all’erogazione degli altri servizi fin qui programmati, possa essere propedeutica ad un possibile superamento del Serristori come ospedale di 1° Livello, non ha appreso il quadro generale e la differenza che insiste tra Ospedale di Comunità e quello di primo livello, comprendendo quindi che possono coesistere perché atti a funzioni differenti. La logica di un Ospedale di comunità presso il Serristori, con 20 posti letto per cure intermedie oggi assenti sul nostro territorio, ma assolutamente fondamentali per i nostri cittadini, ha l’obiettivo di integrare e non di sostituire le funzioni proprie dell’Ospedale Serristori su cui continueremo la battaglia per il potenziamento. Non accettiamo retrocessioni sulle spalle delle famiglie della nostra vallata”.

“Le forze di maggioranza e l’Amministrazione Comunale – concludono i capigruppo consiliari -, consapevoli che la competenza in ambito sanitario spetti alla Regione sono impegnate con tutte le loro forze a determinare il rispetto degli impegni assunti dalla Regione Toscana e dalla Ausl Toscana Centro riguardo la riapertura del Pronto Soccorso e riteniamo la sottoscrizione della petizione, promossa dal Calcit, Associazione Salviamo il Serristori e altre realtà della Città, il rafforzamento di un fronte unitario fra istituzioni e cittadini per rivendicare il diritto alla salute di questo territorio rappresentato prioritariamente dalla salvaguardia dell’Ospedale Serristori”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Lunghe code sulla Sr 69 per un incidente avvenuto questa mattina intorno alle 8. Sul posto ambulanza e automedica
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Elezioni

Attualità

Cultura