Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:45 METEO:MONTEVARCHI9°  QuiNews.net
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
venerdì 21 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, i 7 anni di Mattarella al Colle

Attualità venerdì 14 gennaio 2022 ore 17:25

Pnrr, arrivano Casa e Ospedale di Comunità

Ammontano ad oltre 4 milioni i fondi destinati a Figline Incisa. Contribuiranno ad integrare l'offerta dei servizi del Serristori



FIGLINE - INCISA — “Oltre 4 milioni di euro di fondi del PNRR saranno destinati a Figline e Incisa Valdarno per realizzare sul territorio una Casa di comunità e un Ospedale di comunità che consentirà di integrare l’offerta di servizi dell’Ospedale Serristori senza in alcun modo incidere su quelli già attivi, che saranno mantenuti e dovranno essere potenziati”. Con queste parole il sindaco Giulia Mugnai e l’assessore alla Sanità Arianna Martini commentano la conferma, da parte della Regione Toscana, dell’investimento dei fondi PNRR sulla sanità territoriale.

Casa di comunità e Ospedale di comunità sono le due nuove strutture sanitarie di base introdotte dai “Modelli e standard per lo sviluppo dell’assistenza territoriale nel Servizio sanitario nazionale”, il documento di Agenas (l’Agenzia per i servizi sanitari regionali) e Ministero della Salute che ridisegna il sistema dell’assistenza sanitaria territoriale in linea con quanto previsto dagli obiettivi del Piano nazionale di ripresa e resilienza. La Regione Toscana ha confermato che a Figline e Incisa Valdarno saranno realizzate entrambe, adottando il progetto che il Comune ha messo a punto di concerto con gli altri membri della Società della Salute Zona Fiorentina Sud-Est.

All’Ospedale di comunità sono destinati più di 2,8 milioni di euro. Sarà realizzato presso l’Ospedale Serristori, in aggiunta ai servizi già erogati dal presidio. Si tratta di una struttura sanitaria dedicata ai ricoveri brevi di pazienti che necessitano di interventi a media e bassa intensità clinica. Dispone di 20 posti letto e la gestione sarà a cura di personale prevalentemente infermieristico, anche se è prevista la presenza di medici. L’Ospedale di comunità consente di ottimizzare l’occupazione dei reparti in ospedale e di ridurre gli accessi impropri ai pronto soccorso e agli altri servizi sanitari. Può inoltre funzionare come passaggio intermedio tra il ricovero in ospedale per acuti e il rientro a domicilio, garantendo un percorso efficace di cure intermedie per i pazienti.

La Casa di comunità “hub” (ovvero di livello più alto) verrà finanziata con oltre 1 milione di euro e sarà il punto di riferimento per i servizi sanitari di base di tutto il Valdarno fiorentino. Un presidio unico all’interno del quale opereranno i medici di famiglia, i pediatri, gli specialisti ambulatoriali e l’infermiere di comunità, una figura professionale nuova, già attiva da qualche settimana sul territorio, che offre alle famiglie una presa in carico personalizzata assicurando la continuità assistenziale per le cure infermieristiche, anche a domicilio. È prevista la presenza medica h24, 7 giorni su 7, oltre alla presenza infermieristica h12 tutti i giorni. Saranno attivi anche un punto prelievi, programmi di screening e altri servizi diagnostici. La Casa di comunità sarà realizzata presso il presidio sociosanitario di via Da Verrazzano, a Figline, dove la struttura attuale sarà ampliata.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Accelerazione dell’infezione che ha provocato nelle ultime ore un nuovo aumento dei contagi. La situazione di oggi in ogni paese
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità