QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEVARCHI
Oggi 10°10° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
mercoledì 20 novembre 2019

Sport sabato 09 novembre 2019 ore 19:13

Ciclismo anni Settanta, i protagonisti a Incisa

Roberto Poggiali in una cartolina anni Settanta

Si ritrovano in Valdarno i personaggi del mondo delle ruote che si sono sfidati per anni sulle strade. Iniziativa con la regia di Ragnini e Pampaloni



FIGLINE INCISA — I protagonisti del ciclismo anni Settanta si incontrano domani a Incisa. Intorno ad un tavolo si ritroveranno atleti che si sono sfidati per molti anni sulle strade. Volti noti, ma anche personaggi meno conosciuti dal grande pubblico, che comunque hanno fatto la storia del ciclismo. Ad esempio ci sarà il dottor Roberto Rempi, poi diventato il medico di Marco Pantani, che ha vissuto insieme al “Pirata” i momenti più esaltanti della sua carriera. Lo stesso si può dire del dottor Giuliano Peruzzi, che ha messo la sua esperienza di medico a disposizione di tantissimi atleti. Accanto a personaggi che sono noti soprattutto agli addetti ai lavori, a Incisa vi saranno anche nomi che hanno rappresentato l’Italia in campo internazionale, come ad esempio Primo Franchini o Roberto Poggiali. Tra l’altro il ciclista fiorentino vanta un singolare primato: vinse la Freccia Vallone del 1965, gara in cui debuttò un certo Eddy Merckx.

Il ciclismo è storia di campioni, ma vive sull’epica del gregario: gregari di lusso, come lo è stato, ad esempio, Gianluigi Zuanel. Ci sarà anche lui, domani a Incisa. L’atleta di Ponsacco ha corso come scudiero di campioni, quali Roger De Vlaeminck, Giuseppe Saronni e anche del valdarnese Franco Chioccioli.

E quando si parla del Valdarno, come non ricordare le epiche sfide che misero di fronte giovani di belle speranze come Ragnini, Pampaloni, Failli e Bonatti. Proprio l’ex campione italiano Enzo Ragnini e Marco Pampaloni (per molti anni a fianco di Francesco Moser) sono i due organizzatori del raduno speciale, che richiama in Valdarno i protagonisti di un ciclismo che purtroppo non c’è più.



Tag

Trenta e la casa da ministra: «Mio marito rinuncia all'alloggio, lasceremo nel tempo per fare il trasloco»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Politica

Cultura

Attualità