comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEVARCHI
Oggi 12°21° 
Domani 13°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
mercoledì 30 settembre 2020
corriere tv
Omicidio di Lecce, le tappe dall'uccisione di De Santis e Manta all'arresto del killer: la videoricostruzione

Attualità mercoledì 16 settembre 2020 ore 12:10

Metanodotto, si lavora per un nuovo tubo del gas

Centrale del metanodotto (foto di repertorio)

L’opera si è resa necessaria poiché “con l’attuale rete in esercizio, non è più possibile soddisfare le previste necessità di trasporto di gas metano”



FIGLINE E INCISA — “L’avvio dei lavori riveste carattere di indifferibilità ed urgenza in quanto, con l’attuale rete in esercizio, non è più possibile soddisfare le previste necessità di trasporto e che risulta quindi indispensabile realizzare il metanodotto, che ha lo scopo di fornire gas metano ad un’azienda produttrice di conglomerati bituminosi, e ad una centrale di compressione di gas metano per autotrazione”. Questo è il succo della determina approvata dal Comune di Figline e Incisa con la quale si sono avviate le procedure, in via di urgenza, per l’imposizione di una servitù di metanodotto in favore di Snam.

L’utilizzo del nuovo tratto del metanodotto, viene spiegato nei documenti ufficiali “consente una notevole riduzione delle emissioni inquinanti”.

Una volta completate le procedure per la servitù di metanodotto si procederà all’occupazione dei terreni “per un periodo di mesi quattro al fine di eseguirvi i lavori di scavo, posa, rinterro, collaudo” e quanto altro necessario per la messa in esercizio del metanodotto “Derivazione Nord di San Giovanni Valdarno DN 200 (8’’) 12 bar” costituito da una tubazione in acciaio DN 200 (8”), da adibirsi a trasporto di gas naturale.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Cultura

Attualità