Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:MONTEVARCHI11°14°  QuiNews.net
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
lunedì 12 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
L'arena di Nimes al posto del Colosseo: l'errore nel video pubblicato dalla sindaca Raggi

Attualità domenica 07 marzo 2021 ore 18:00

Il borgo a lutto, c’è un’altra vittima del Covid

provette test coronavirus

Secondo decesso in paese in pochi giorni, l’appello del Comune: “Situazione gravissima, un concittadino in terapia intensiva”



CASTELFRANCO-PIANDISCO' — Il borgo piange oggi un’altra vittima del Coronavirus. È il secondo decesso in pochi giorni nel territorio di Castelfranco-Piandiscò. Ne ha dato notizia il Comune facendo un sentito appello alla popolazione affinché rispetti le regole anti-contagio dopo i tanti casi Covid segnalati in paese nei giorni scorsi che hanno obbligato l’amministrazione a chiudere le scuole. “La situazione è gravissima” dicono sindaco e assessori nell’appello pubblicato sul sito dell’amministrazione.

Rivolgendosi direttamente ai cittadini il Comune ha sottolineato: “La situazione nel nostro territorio non è grave, è gravissima! Ieri sera altre 11 persone contagiate e, per quello che riusciamo a capire, siamo tutti a serio rischio di portare o contrarre il virus, e cioè in condizioni pressoché da zona rossa. Considera che tre giorni fa una di noi purtroppo non ce l’ha fatta, stamani è morta per Covid-19 un’altra persona, uno di noi è adesso in terapia intensiva, altre due sono ancora sotto casco e almeno quattro in ospedale”.

“Speriamo che lunedì la Regione Toscana attivi anche per noi la campagna di screening “Territori sicuri” che abbiamo richiesto da diversi giorni, con tamponi per tutta la popolazione” dice il Comune riferendosi all’operazione tamponi di massa già organizzata a Terranuova alcune settimane fa e in altri centri della provincia di Arezzo a seguito della rilevazione di tanti contagi Covid.

“Con il consenso della Regione, come sai abbiamo dovuto chiudere le scuole, da lunedì anche materne e nidi, abbiamo gravi problemi in una Rsa, per il momento teniamo aperti giardini e fontanelli. Stiamo facendo tutto il possibile, ma se ognuno di noi non vigilerà e farà la propria parte i nostri agenti di polizia municipale e i carabinieri, anche con l’aiuto di volontari, potranno fare ben poco per evitare assembramenti in un territorio così articolato”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Emergenza Coronavirus, l’aggiornamento della Asl Toscana Sud Est: forte discesa della curva dei contagi. I dati di oggi
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS