Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:45 METEO:MONTEVARCHI9°  QuiNews.net
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
mercoledì 30 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Ischia, le case in bilico e la distruzione provocata dalla frana: il video dal drone

Attualità giovedì 29 settembre 2022 ore 17:35

Boom turismo matrimoniale, 58 eventi in 4 mesi

Dati importanti dal 2022. In tanti hanno deciso di giurarsi amore tra le bellezze artistiche e paesaggistiche di Bucine



BUCINE — Significativi i dati registrati nel territorio comunale per la stagione 2022 nell’ambito del “Wedding Tourism”. Il periodo di riferimento, che si concluderà a ottobre, sta infatti delineando un trend più che positivo, andando addirittura a superare i dati del 2019. 

La Toscana, rappresenta una delle destinazioni più ambite per il Wedding Tourism, e la Valdambra, lo conferma grazie alla suggestione dei suoi paesaggi e alle sue strutture, alla qualità dei servizi e alla ricchissima offerta enogastronomica. 

Nel periodo compreso tra maggio e settembre sono state 58 le celebrazioni, tra matrimoni e unioni civili, che si sono svolte nel territorio comunale. 

“In Valdambra il fenomeno del Wedding Tourism, oltre ai matrimoni e alle unioni civili, si sta affermando anche attraverso la tendenza a replicare qui matrimoni già celebrati all’estero. Una scelta questa dettata ancora una volta dal fascino del nostro territorio e delle sue strutture ricettive - spiega Nicola Benini, sindaco di Bucine - La richiesta dunque cresce e contestualmente a questa aumentano le opportunità per le attività e i professionisti che costituiscono la filiera del wedding. Ricadute positive sono infatti facilmente misurabili da strutture ricettive, catering, estetiste, parrucchieri, fiorai e fotografi coinvolti in questo ambito. Non dimentichiamoci poi - aggiunge il Sindaco - che spesso le coppie e i loro ospiti decidono di prolungare la permanenza trasformando la partecipazione all’evento in vacanza”. 

“Il 2022 si sta contrassegnando come il momento della ripartenza delle cerimonie - dichiara Anna Maria Lamioni, assessore al bilancio - L’Amministrazione, con l’adozione del Regolamento dei matrimoni e delle unioni civili, intende da una parte favorire la valorizzazione del nostro patrimonio storico e architettonico, e dall’altra la filiera del Wedding Tourism, dunque lo sviluppo dell’economia locale”. 

Altro elemento che ha contribuito alla crescita del dato relativo al numero di celebrazioni di matrimoni e unioni civili nel territorio comunale (+ 50% dal 2017) è appunto l’adozione del Regolamento che consente all’Ufficio di Stato Civile di fare celebrazioni in luoghi diversi dal Municipio. La disposizione autorizza il rito anche in ville, agriturismi, strutture ricettive o comunque di edifici che siano di particolare pregio storico, architettonico, ambientale, artistico o turistico e che si trovino all’interno del territorio comunale. 

Le strutture che hanno aderito all’avviso pubblico e in cui si può svolgere il rito del matrimonio, sono oggi una dozzina, e sono visibili nel sito www.visitvaldambra.it; oltre alle strutture private il Comune di Bucine ha messo a disposizione la Torre di Galatrona, il Roseto di San Pancrazio e il Teatro comunale di Bucine.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
C'è tempo fino al 15 dicembre per il percorso specialistico in geotecnologie e al 15 marzo 2023 per quello in marketing del gioiello
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alessandro Canestrelli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità