QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEVARCHI
Oggi 12°22° 
Domani 13°19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
lunedì 27 maggio 2019

Cronaca mercoledì 06 marzo 2019 ore 11:18

Videosorveglianza e controlo veicoli, i dati

In aumento sanzioni per assicurazioni scadute e assenza revisione. E, dopo l’installazione di nuove telecamere, a Figline arriva anche il quinto portale



FIGLINE INCISA — Sono la sicurezza stradale e il monitoraggio ambientale le attività sulle quali, sulla scia dei percorsi già avviati negli anni scorsi, si è focalizzata l’attenzione della Polizia Municipale di Figline e Incisa Valdarno nel 2018.

Per quanto riguarda la sicurezza stradale, le azioni maggiormente incisive messe in atto per garantirla riguardano gli accertamenti sulle targhe, che da gennaio a dicembre hanno permesso di rilevare 126 violazioni per assicurazione scaduta o assente (+42 rispetto al 2017) e 232 violazioni per omessa revisione (+19 rispetto al 2017). Si tratta di controlli che vengono effettuati attraverso il sistema di videosorveglianza territoriale, e in particolare grazie ai 2 portali presenti agli ingressi nord e sud della città e ai 2 presenti al Matassino, a cui si aggiungerà il nuovo portale (in fase di installazione) vicino al Cimitero delle Cannucce, che consentirà di completare il controllo perimetrale del territorio. Il sistema di videosorveglianza, inoltre, permette di rendere più massicci i controlli sui flussi di traffico e sui veicoli, di tenere sotto controllo la situazione di alcune aree della città soggette ad atti vandalici (come ad esempio i Giardini Morelli, dove di recente sono state installate 3 nuove telecamere di contesto), e di effettuare il monitoraggio ambientale sulle aree più critiche del territorio. In quest’ultimo caso, giocano un ruolo fondamentale sia le telecamere fisse (ad oggi sono 23 quelle attive) sia quelle mobili, già in funzione dal 2015 e installate, a rotazione, nei pressi delle ecostazioni, dove spesso i rifiuti vengono abbandonati in maniera indiscriminata. A questo proposito nel 2018, su un totale di 185 controlli in materia ambientale sono state accertate 75 violazioni, che corrispondono a 62 controlli in più rispetto al 2017.

A queste attività vanno poi sommati i posti di controllo e, in generale, i controlli tradizionali su strada, che hanno permesso di rilevare 7662 violazioni del codice della strada, di cui: 2956 per superamento del limite di velocità; 3005 per soste irregolari, che includono 1534 sanzioni legate al mancato pagamento del parcheggio.

A questo proposito, si ricorda che da dicembre 2017 è possibile pagare la sosta direttamente da smarphone, attraverso la app “Phonzie”, che permette in ogni momento di prolungare o interrompere la sosta, quindi di pagare solo l’importo effettivamente dovuto. Ulteriori info su www.labuonastrada.com/phonzie.

Nell’attività di polizia stradale, inoltre, è compresa anche la rilevazione dei sinistri stradali, che nel 2018 sono stati 87 e hanno coinvolto 168 veicoli e 9 pedoni.

Infine, tra le attività tradizionali della Polizia municipale rientrano sia i controlli effettuati in materia edilizia (rispetto al 2017 l’accertamento delle violazioni è raddoppiato, toccando quota 26) sia commerciale (in questo caso le violazioni sono diminuite, scendendo da 23 a 5), a cui vanno sommate ore di formazione nelle scuole effettuate (14 nel 2018), funzionale a formare i futuri utenti della strada.

“Anche quest’anno la nostra attività si è focalizzata principalmente sul monitoraggio ambientale e sulle attività di controllo su strada, come dimostrano i dati relativi alle sanzioni e alle rilevazioni di sinistri stradali – hanno spiegato il comandante Alessio Pasquini e il vice comandante Gabriele Borbui -. A proposito di controlli ambientali, per il 2019 c’è una novità in arrivo: la disponibilità di due ispettori ambientali sul territorio, che lavoreranno circa 18 ore a settimana e che potranno provvedere a sanzionare direttamente i comportamenti scorretti. Non sarà, quindi, più necessario prevedere la presenza di agenti in supporto agli ispettori per la fase sanzionatoria, sebbene le procedure post sanzioni rimarranno comunque a carico della Polizia Municipale. Infine, alle nostre funzioni si aggiunge anche una sempre più preponderante attività di polizia giudiziaria, delegata dalla Procura della Repubblica, oltre a restare importante anche la collaborazione con le forze di polizia territoriale, e in particolare con la Guardia di Finanza e con i Carabinieri”.

“Come sempre, il lavoro della Polizia Municipale sul territorio è fondamentale – ha detto la Sindaca di Figline e Incisa, Giulia Mugnai – perché è funzionale a garantirne la sicurezza e il decoro, attraverso l’azione congiunta della videosorveglianza e dell’attività degli agenti e del comando di polizia, che colgo l’occasione di ringraziare per la capacità di rispondere con prontezza e immediatezza alle esigenze della nostra comunità. A queste attività si sommano poi anche alcuni interventi che, in accordo con l’ufficio Lavori pubblici, sono stati effettuati su zone particolarmente a rischio, specie in termini di sinistri stradali. Mi riferisco in particolare alla messa in sicurezza della SR 69 dove, grazie ai 28 attraversamenti pedonali illuminati di Figline e ai due semafori intelligenti di Incisa, sono finalizzati a raggiungere un duplice obiettivo, e cioè ridurre il numero degli incidenti e garantire una maggiore sicurezza per i pedoni”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Politica

Politica