comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEVARCHI
Oggi 17°26° 
Domani 19°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
mercoledì 05 agosto 2020
corriere tv
Passo dello Stelvio: 30 centimetri di neve a inizio agosto

Attualità mercoledì 29 luglio 2020 ore 17:07

Uscita per le ambulanze, lite tra Italia Viva e Pd

In Regione salta, per mancanza del numero legale, la proposta dei coordinamenti valdarnesi di I.V. per realizzare un’uscita di emergenza all’ospedale



VALDARNO FIORENTINO — Quando si tratta di salvare delle vite umane ogni calcolo politico ed ogni speculazione partitica dovrebbe passare in secondo piano” affermano i tre coordinatori valdarnesi di Italia Viva: Francesca Sottili (Figline e Incisa Valdarno); Angelo Raffaele Tursi (Reggello) e Maria Allegra Brandi (Rignano sull’Arno). Una presa di posizione molto dura, emersa dopo che è saltata in Consiglio regionale la proposta di Italia Viva per realizzare un’uscita emergenza sull’A1, nei pressi dell’Osma di Ponte a Niccheri.

Al momento del voto è finita con 5 favorevoli, 3 astenuti e 12 contrari, con la mancanza del numero legale a seguito di verifica. L'atto che era stato proposto all'approvazione del Consiglio non è formalmente respinto, ma Italia Viva c’è rimasta male per la mossa del Pd, che  di fatto non ha sostenuto la sua proposta.

E ora cosa succede? I coordinatori di Iv valdarnesi sembrano intenzionalti a rilanciare l’idea, spiegandone il motivo: “Riteniamo che si debba fare ogni sforzo per garantire la massima efficienza e la massima tempestività dei servizi sanitari in Valdarno, in special modo per quanto riguarda l’emergenza-urgenza. In questa ottica Italia Viva ha individuato tre punti focali che riguardano il territorio del Valdarno fiorentino: 1) occorre il rafforzamento del Pronto Soccorso del Serristori, la cui recente riapertura nell’arco delle 24 ore rappresenta un buon viatico per un ulteriore potenziamento. 2) Italia Viva - dopo aver raccolto le preoccupazioni espresse dalle associazioni di volontariato impegnate nei servizi emergenza – ritiene che si debba garantire a chi opera in emergenza la massima velocità di collegamento con Santa Maria Annunziata di Ponte a Niccheri, che opera in rete con l’Ospedale di Figline. 3) Italia Viva Figline e Incisa Valdarno ha portato all’attenzione dell’assessore Stefania Saccardi proposte importanti di riqualificazione del presidio di cui siamo in attesa di risposte, di concerto con l’attuale Presidente Enrico Rossi”.

“Sappiamo che in casi particolarmente gravi ogni minuto che si può guadagnare è prezioso per salvare una vita – spiegano Sottili, Tursi e Brandi - Sono le stesse associazioni che operano con il servizio ambulanze a segnalare il verificarsi spesso di code, ingorghi e complicate situazioni di viabilità, tali da aumentare pericolosamente i tempi di collegamento con l’Osma. I problemi dovuti alla congestione del traffico diventano quindi intollerabili nelle situazioni di massima urgenza e gravità. Per questo motivo i tre coordinamenti di Italia Viva del Valdarno avevano chiesto al Gruppo I.V. in Regione, ed in particolare a Stefano Scaramelli da sempre impegnato in grande battaglie sanitarie in difesa dei cittadini, di avanzare una proposta per la creazione di una uscita di emergenza per i mezzi di soccorso, da realizzare sull’autostrada A1, nei pressi dell’Osma, nell’ambito dei lavori per la terza corsia. Tale uscita di emergenza avrebbe permesso di guadagnare minuti preziosi evitando ai mezzi di soccorso gli ingorghi di traffico che in certe ore si creano inevitabilmente nella zona Firenze Sud – Ponte a Ema – Ponte a Niccheri. Purtroppo al momento del voto in aula il Pd ha fatto mancare il numero legale, vanificando di fatto la proposta fatta da Italia Viva”. 

A questo punto i coordinamenti del Valdarno di Italia Viva chiedono alle forze di governo regionale una rinnovata sinergia per affrontare e risolvere contestualmente il potenziamento del Serristori, la riqualificazione del presidio con attività di eccellenza, e la creazione sulla corsia nord dell’A1 di un’uscita di emergenza per i mezzi di soccorso provenienti da sud”.

Infine i coordinamenti Italia Viva di Rignano, Reggello, Figline e Incisa fanno appello anche al candidato delle elezioni regionali Eugenio Giani “affinché chiarisca la natura della votazione fortemente sfavorevole al Valdarno Fiorentino”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca