QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEVARCHI
Oggi 11° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
sabato 29 febbraio 2020

Coronavirus, Mattarella: «Basta paure irrazionali, grazie a chi si trova in prima linea»

Attualità mercoledì 12 febbraio 2020 ore 15:18

Edilizia scolastica, Chiassai ne parla con Conte

Silvia Chiassai e il premier Giuseppe Conte durante l'incontro di ieri

La vicepresidente delle Province italiane ha incontrato il premier: urgente investire per la ristrutturazione di molti istituti superiori



VALDARNO — Dopo il Presidente della Repubblica, l’incontro con il premier Conte. Silvia Chiassai, sindaco di Montevarchi, in veste di vicepresidente dell’Unione delle Province italiane, ha incontrato ieri il presidente del consiglio insieme al sottosegretario all'Interno Achille Variati. Una riunione dall’esito positivo e che si è incentrata soprattutto sul problema dell’edilizia scolastica. Chiassai – che è anche presidente della Provincia di Arezzo – ha ribadito a Conte la necessità di affrontare con urgenza la criticità che riguardano molti edifici scolastici.

“Ho esposto direttamente al Presidente del Consiglio Conte – afferma Chiassai - le urgenze di 7.400 scuole superiori italiane, con edifici, nel 51% dei casi, realizzati prima del 1976, che hanno bisogno di interventi non più rimandabili. Una carenza appurata anche nel tour che sto svolgendo nel territorio aretino per constatare personalmente ogni necessità. Le Province hanno già pronti 1700 progetti per le scuole secondarie superiori, con un fabbisogno di più di 2 miliardi di euro, per il rifacimento dei solai, l’adeguamento antisismico e per l’efficientamento energetico. Ho chiesto che le problematiche dell’edilizia scolastica siano affrontate con urgenza, anche in vista della definizione della prossima legge di bilancio, attraverso un tavolo tecnico-politico sulle Province nel quale trovare le misure necessarie ad aprire una stagione di ripresa degli investimenti sui territori. I primi segnali concreti e positivi ci sono già, ma è necessario un deciso cambio di passo nella assegnazione effettiva delle risorse. Al Governo è stato ribadito che non si tratta di tornare alle vecchie Province, ma di chiarire i contorni di una nuova istituzione con l’obiettivo di contribuire allo sviluppo e alla promozione dei territori e delle comunità. Considero l’incontro molto positivo – conclude Chiassai - per l’attenzione che il Presidente del Consiglio ha rivolto alle nostre istanze”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cultura

Spettacoli

Attualità