QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEVARCHI
Oggi 16°16° 
Domani 13°19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
giovedì 24 ottobre 2019

Attualità venerdì 04 ottobre 2019 ore 19:27

Scrittrice valdarnese messa al bando in Turchia

La scrittrice valdarnese Elena Favilli (da Wikipedia)

Il libro scritto da Elena Favilli e dalla collega Francesca Cavallo è considerato dal governo di Ankara dannoso per i minori



LORO CIUFFENNA — Ha venduto milioni di copie, è stato tradotto in 47 lingue ed ha avuto un successo clamoroso in tutto il mondo, ma per il governo turco “Storie della buonanotte per bambine ribelli” - scritto dalla valdarnese Elena Favilli (nata a Loro Ciuffenna) e Francesca Cavallo - è un libro che potrebbe avere un’influenza pericolosa sui più piccoli e pertanto è stato vietato ai minori. Una decisione clamorosa a fronte dei consensi che la pubblicazione - edita nel 2016 da Mondadori – ha raccolto ovunque.

Secondo l’ente del governo turco per la protezione dei minorenni dalle pubblicazioni “oscene”, alcune parti del volume possono condizionare negativamente i piccoli lettori.

“Storie della buonanotte per bambine ribelli” racconta le esistenze esemplari di cento donne che hanno raggiunto traguardi straordinari in ogni campo, nel mondo dell’arte, della scienza e della letteratura. Tra le altre sono narrate le storie di Frida Kalho, Marie Curie, Coco Chanel, Maria Callas, Cleopatra. Con questo libro le scrittrici hanno voluto mettere in luce le storie di donne che hanno lottato per emergere dando così un modello e un’ispirazione alle giovani lettrici.

Intento evidentemente non apprezzato dalla Turchia: a quanto pare, il volume non sarà esposto nelle librerie di questo Stato e sarà venduto solo ai maggiorenni.

La vicenda turca rappresenta una nuova pagina nella vita davvero fuori del comune di Elena Favilli, che dopo essere cresciuta in Valdarno ha trovato il successo a Los Angeles (passando per San Francisco) grazie a una borsa di studio dell’università di Bologna.



Tag

Manovra, Fioramonti: "Sono preoccupato, risorse per la scuola sembrano poche"

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Spettacoli