Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:MONTEVARCHI11°14°  QuiNews.net
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
lunedì 12 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
L'arena di Nimes al posto del Colosseo: l'errore nel video pubblicato dalla sindaca Raggi

Attualità venerdì 26 febbraio 2021 ore 15:58

Il sindaco vaccina i suoi concittadini più anziani

“Oggi ho iniziato a vaccinare i miei ‘vecchietti’”. Lorenzini mostra le foto dell’avvio della vaccinazione alla popolazione over 80 nel suo comune



RIGNANO SULL'ARNO — “Oggi ho iniziato a vaccinare i miei ‘vecchietti’ contro il Covid-19. La loro simpatia e forza di volontà mi auguro sia una spinta per avere una popolazione che si vaccinerà il più possibile appena i vaccini saranno disponibili”. Daniele Lorenzini, sindaco di Rignano sull’Arno, ha vestito il camice del medico di famiglia, per avviare la vaccinazione anti Covid 19 ai suoi concittadini e pazienti over 80. Nel pubblicare le foto della vaccinazione sul suo profilo social, il sindaco-medico ha espresso la speranza “Che la fornitura vaccinale sia presto più ampia per combattere finalmente in maniera efficace questa pandemia”.

L’opera del dottor Lorenzini rientra nel quadro dell’accordo raggiunto dalla Regione Toscana con i medici di famiglia effettuano la vaccinazione in sinergia con le strutture territoriali del servizio sanitario e le farmacie convenzionate. Con questo accordo ogni medico individua e richiama in modo attivo i pazienti a partire dalle età più alte, coinvolgendo di volta in volta gli assistiti di età minore fino ad arrivare agli ottantenni.

Utilizzando la piattaforma regionale il medico procede alla creazione di un’agenda di prenotazione della vaccinazione dei propri assistiti. La vaccinazione degli anziani avviene con modalità programmata, presso gli studi del medico di famiglia, al domicilio del paziente qualora necessario o, in subordine, qualora questo non sia attuabile, presso idonee strutture messe a disposizione dalle Aziende sanitarie o da enti terzi di volontariato.

A questo proposito la Regione precisato che le dosi di vaccino, messe a disposizione di ciascun medico di famiglia sono 18 e non 6. Ogni medico può, quindi, prenotare sull'apposito portale regionale, fino alle ore 20 di oggi (venerdì 26 febbraio) da un minimo di 1 fiala (6 dosi) a un massimo di 3 (18 dosi). Con l’ultima fornitura da parte di Pfizer-BioNTech sono state messe a disposizione circa 30mila dosi di vaccino per la vaccinazione degli anziani ultraottantenni.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Emergenza Coronavirus, l’aggiornamento della Asl Toscana Sud Est: forte discesa della curva dei contagi. I dati di oggi
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS