Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:42 METEO:MONTEVARCHI19°33°  QuiNews.net
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
sabato 24 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Samele argento nella sciabola, la dura preparazione per arrivare così in alto

Attualità venerdì 18 giugno 2021 ore 09:59

Sorpreso a spacciare droga durante il coprifuoco

Operazione del nucleo radiomobile dei Carabinieri. Un giovane è stato arrestato mentre un’altra persona è stata segnalata alla Prefettura di Arezzo



MONTEVARCHI — Un albanese di 25 anni è finito nei guai perché è stato sorpreso dai carabinieri mentre spacciava, di notte, a poche centinaia di metri dalla propria abitazione. L’operazione è satta condotta dal nucleo radiomobile della Compagnia Carabinieri di San Giovanni Valdarno, impegnata con una 'gazzella' nei consueti servizi di perlustrazione del territorio nelle aree limitrofe al centro storico di Montevarchi. Verso le due di notte i militari dell'Arma hanno visto sopraggiungere a piedi un quarantenne di origini bengalesi, noto per essere dedito all’assunzione di sostanze stupefacenti. A quel punto i carabinieri hanno deciso di seguirne i movimenti, per verificare se semplicemente l’uomo si fosse trattenuto fuori casa oltre l’orario del coprifuoco, o se, invece, si stesse recando da qualche fornitore di stupefacente sua conoscenza.

Nel volgere di pochi minuti, la seconda ipotesi si è rivelata esatta. Infatti, i militari della Radiomobile hanno visto l’uomo dirigersi, a piedi, nella vicina Piazza della Repubblica. Lì, nonostante l’oscurità della notte, i carabinieri hanno notato un soggetto fuoriuscire da un angolo della siepe, ove era appena giunto a bodo di una bicicletta, ed avvicinarsi, con fare circospetto, al bengalese.

Non appena il nuovo arrivato ha consegnato un involucro al bengalese, i carabinieri hanno avuto la certezza di trovarsi di fronte ad un’attività di spaccio, e si sono appalesati, intimando ai due di fermarsi. Lo spacciatore – un venticinquenne albanese – alla vista dei militari ha cercato maldestramente di guadagnare la fuga, ma è stato immediatamente bloccato da uno dei carabinieri, e trovato in possesso della somma di 40 Euro, provento dello spaccio appena consumatosi. L’altro militare, nel frattempo, aveva intercettato l’acquirente bengalese, trovandolo in possesso di una dose di cocaina, evidentemente appena acquistata.

Oltre al denaro, e allo stupefacente, i carabinieri hanno altresì sottoposto a sequestro lo smartphone dell’arrestato, che verrà analizzato per capire se – come è altamente probabile – sia stato utilizzato dallo spacciatore per gestire la “clientela” dei consumatori.

Per il giovane albanese scattava inevitabilmente l’arresto in flagranza, mentre l’acquirente è stato segnalato quale assuntore alla Prefettura di Arezzo. Entrambi sono stati inoltre sanzionati per violazione del coprifuoco previsto dalla normativa anti - Covid. Approfondimenti sono in corso da parte dei Carabinieri per identificare ulteriori acquirenti e fornitori dello spacciatore.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Incidente in autostrada all’altezza del casello Valdarno: sul posto 5 ambulanze e Vigili del fuoco. Circolazione in tilt
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità