Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:15 METEO:MONTEVARCHI18°27°  QuiNews.net
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
lunedì 27 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Germania, Scholz: «I tedeschi vogliono un cambiamento e me cancelliere»

Attualità sabato 24 luglio 2021 ore 15:40

Torna dalle ferie col Covid, paese non più “free”

coronavirus visto al microscopio

Dopo circa un mese senza nuovi casi di Coronavirus la cittadina perde il record con il rientro di un giovane che ha contratto l’infezione in vacanza



LATERINA-PERGINE — La sfortuna ha voluto che prendesse l’infezione durante le vacanze e la sfortuna ha voluto che – rientrato in paese - il suo fosse il primo caso di Coronavirus che si registra a Laterina-Pergine dopo circa un mese senza contagi.

Il centro del Valdarno non è quindi più Covid-free, un piccolo record che deteneva nella vallata dal 28 giugno quando il sindaco annunciò via social l’assenza di malati e di nuovi positivi.

E sempre il primo cittadino Simona Neri dà oggi la notizia – annunciata dal report della Asl Toscana Sud Est – del nuovo caso nel suo comune.

“Da giorni ormai temevo che avremmo ripreso a contare, così come stava già succedendo negli altri Comuni, i nuovi contagi da Covid-19 anche tra i nostri concittadini. Oggi abbiamo 1 nuovo caso anche nella nostra comunità, un nostro giovane concittadino rientrato dalle vacanze, provvederemo ad attivare tutti i necessari servizi di supporto”.

L’accaduto porta Neri a fare anche alcune considerazioni sulla pandemia e sul vaccino.

“Il Coronavirus non è un esercizio ideologico, non è un tema per chi fa campagna elettorale permanente, è una cosa reale che riguarda persone con nome e cognome, le loro famiglie, che ha procurato e sta procurando tante sofferenze umane e danni economici. Giorno dopo giorno mi risultano sempre più insopportabili tutti i discorsi assurdi che sento fare contro l'unica arma che abbiamo contro la pandemia: il vaccino”.

“Io – conclude Neri - tutti questi complottisti, no-vax, no-cavia, leoni da tastiera li farei venire lunedì mattina a riallestire tutta la macchina organizzativa dei Comuni, delle Asl degli ospedali, per rimettere in piedi tutti i servizi necessari per aiutare chi si è contagiato e sta male”. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Maltempo nel pomeriggio in tutto il Valdarno: piante cadute sulle strade, spaccati i gazebo al giardino dei Licei di San Giovanni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Elezioni