comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:59 METEO:MONTEVARCHI13°19°  QuiNews.net
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
giovedì 22 ottobre 2020
corriere tv
Conte: «Ai cittadini dobbiamo chiedere ancora sacrifici e rinunce»

Attualità sabato 17 ottobre 2020 ore 13:54

Una foresta urbana a Figline, ecco dove è prevista

Un esempio di parco urbano (foto di repertorio)

Tra due giorni sarà consegnato il progetto che dovrebbe portare all’eventuale messa a dimora delle piante, che una volta piantumate avranno un duplice scopo



FIGLINE E INCISA — Il Comune di Figline e Incisa ha individuato e già incaricato il tecnico esperto in scienze agroforestali, che dovrà occuparsi del coordinamento dei lavori “di forestazione urbana”. Ipotetico intervento che dovrebbe riguardare le aree di Gaglianella, via della Comunità Europea e la zona degli impianti sportivi. Questa idea si sta concretizzando in tutta fretta, tanto che il tempo utile per la consegna del progetto di fattibilità tecnico-economica è fissato tra due giorni, ovvero per il 19 ottobre 2020. Tutto nasce dall’opportunità che può sfruttare l’Amministrazione municipale per il fatto che Figline e Incisa è inserito tra i 63 Comuni italiani che possono beneficiare delle risorse finanziarie messe a disposizione per promuovere alcuni progetti mirati, tra i quali figura anche il bando denominato "Carbon Neutral" finalizzato all'abbattimento della concentrazione di C02 nell’atmosfera presentando un progetto. A questo scopo l’amministrazione intende presentare il progetto preliminare il cui importo complessivo si dovrebbe aggirare intorno ai 110.000 Euro. Nella fattispecie il Comune di Figline è interessato a sfruttare le opportunità che derivano dal bando regionale 2020 “Progetti integrati per l'abbattimento delle emissioni climalteranti in ambito urbano”. Lo scopo è quello di intervenire al limite nord del centro urbano di Figline, per realizzazione di una diffusa piantumazione, con attecchimento e sviluppo delle piante “allo scopo sia di abbattere il carico di presunti inquinanti che di costituire un nuovo arredo verde della zona”.

Il progetto, che sarà consegnato tra due giorni, dovrà prevedere tra le altre cose il tipo di piante prescelte e le loro dimensioni “di altezza media o medio alta – si legge nelle indicazioni fornite dal Comune al tecnico incaricato - orientativamente intorno ai metri 3 o 3,5 mt. con preferenza, per quanto possibile, per quelle autoctone o tipiche dell'area urbana di Figline”. Il progetto terrà conto anche della direzione dei venti che solitamente soffiano in questa zona del Valdarno fiorentino “in quanto strettamente legati alla scelta precisa e dettagliata delle specie da mettere a dimora”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Sport

Attualità