comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEVARCHI
Oggi 11°24° 
Domani 11°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
venerdì 10 aprile 2020
corriere tv
Coronavirus, allo Spallanzani 167 positivi, 236 i dimessi

Attualità giovedì 20 febbraio 2020 ore 17:01

Sentiero della memoria, ecco per chi è vietato

Il casolare dei Cavicchi a Pian d'Albero

Il provvedimento dei vigili urbani fissa le deroghe per i mezzi a motore, dopo il problema dei fuoristrada che si erano persi durante un raduno



FIGLINE E INCISA — Il problema era nato un paio di mesi fa, quando alcuni mezzi fuoristrada che partecipavano ad un raduno ufficiale, erano finiti sul tracciato del “Sentiero della Memoria attraverso i Monti Scalari e Pian d’Albero”, ovvero il percorso di valorizzazione dei luoghi che furono teatro dell’eccidio nazista del 1944.

Quello che era successo lo avevano spiegato gli stessi organizzatori:  “In prossimità della zona di Fonte ai Trogoli, nel territorio del Comune di Figline Incisa, intorno alle 17.00, con scarsa luminosità, alcune auto (6/8) si sono perse, non seguendo il percorso indicato dall'organizzazione che prevedeva di scendere a Poggio alla Croce dalla strada dell'acquedotto, ed erroneamente si sono immesse nella strada carrabile che da Pian D'Albero conduce a Poggio alla Croce”.

Il disguido aveva sollevato le proteste ufficiali delle associazioni che avevano contribuito alla realizzazione del sentiero "Il passaggio della carovana dei mezzi ha pesantemente deteriorato la condizione dei sentieri. Intendiamo sottolineare con forza che la realizzazione del progetto rappresenta un bene comune per il suo valore nei confronti della cittadinanza e della memoria".

L’incidente era stato quasi subito chiarito, con le scuse degli organizzatori del raduno a cui si era aggiunta la dichiarata volontà di collaborare con le associazioni promotrici per il mantenimento del sentiero della memoria.

Per evitare futuri equivoci, la polizia municipale di Figline ha emesso un provvedimento che rende interdetto il sentiero della memoria alla circolazione dei veicoli a motore, sia autoveicoli che motoveicoli.

Il provvedimento, spiega il comandante Pasquini si è reso necessario perché “Il sentiero è stato recentemente interessato da lavori di adeguamento per consentire un utilizzo pedonale. L'utilizzo da parte di veicoli a motori potrebbe compromettere la fruibilità a pregiudizio dei lavori svolti dalle associazioni di volontariato”

Il divieto di transito per i mezzi a motore non vale per tutti. Una deroga è prevista per i mezzi adibiti all'effettivo svolgimento di attività agricole e forestali, ai mezzi di soccorso e di antincendio, ai mezzi per conduzione di invalidi e per i mezzi in dotazione ai corpi di vigilanza.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità