comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:40 METEO:MONTEVARCHI11°  QuiNews.net
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
sabato 23 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Lo scontro tra Gomez e Calenda a Piazzapulita: «Vuole insegnare il mestiere al Prof. Galli»

Attualità giovedì 14 gennaio 2021 ore 15:50

Impiegati in Comune con il reddito di cittadinanza

Dieci persone che usufruiscono della misura di sostegno verranno impegnati allo sportello “Facile Fiv” e in lavori per piccole opere di manutenzione



FIGLINE E INCISA — Il Comune di Figline e Incisa Valdarno ha aderito ai Progetti di pubblica utilità (in sigla PUC), promossi dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per i beneficiari del Reddito di Cittadinanza e partiti nei giorni scorsi nelle due sedi municipali.

Nel dettaglio, sono due i progetti presentati dall’ente, che impiegherà in periodi diversi, per un minimo di otto ore settimanali, un totale di otto persone presso lo Sportello FacileFIV (per servizi di accoglienza e vigilanza sul rispetto delle norme anticovid) e due nel supporto all’ufficio Lavori pubblici, per l’esecuzione di piccole manutenzioni in aree pubbliche e scolastiche. Nel primo caso, la durata minima del servizio è di 60 giorni, nel secondo di 90 giorni.

“L’idea – spiega l’assessore alle Politiche Sociali, Simone Cellai – è consentire ai percettori di reddito di cittadinanza, residenti sul nostro territorio, di mettere a frutto le proprie competenze e di mettersi a disposizione della propria comunità, prestando servizi di pubblica utilità. In questo modo, puntiamo quindi a mantenere attivi i percettori di questa misura di sostegno economico, creando occasioni di inclusione sociale e di crescita personale quasi a costo zero per l’ente, che a livello economico dovrà sostenere solo oneri assicurativi e fornitura materiali e dispositivi di protezione individuale. Quanto ai progetti, sono sati ideati e attivati direttamente dal Comune, coinvolgendo i beneficiari del reddito di cittadinanza che, per continuare a ricevere questo beneficio, saranno vincolati allo svolgimento dei servizi previsti per almeno 8 ore settimanali. La scelta dei partecipanti, invece, è stata effettuata dal Servizio per le Politiche sociali del Comune e dal Centro per l'impiego, in base alle caratteristiche dei cittadini coinvolti”.



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità