Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:MONTEVARCHI11°14°  QuiNews.net
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
lunedì 12 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
L'arena di Nimes al posto del Colosseo: l'errore nel video pubblicato dalla sindaca Raggi

Attualità mercoledì 24 febbraio 2021 ore 21:03

Bekaert, ancora otto settimane di “Cassa Covid”

Valerio Fabiani, consigiere di Giani per il Lavoro

“Abbiamo guadagnato tempo, ora il Governo lo deve utilizzare al meglio” dice il consigliere delegato al lavoro, Fabiani. Le posizioni Fim, Fiom e Uilm



FIGLINE E INCISA — Il consigliere del presidente Eugenio Giani per il lavoro, Valerio Fabiani, fa una sua considerazione al momento è chiuso il tavolo di crisi che doveva servire a fermare o sospendere il procedimento di licenziamento collettivo avviato dalla multinazionale belga Bekaert: “Abbiamo guadagnato tempo, ora il governo lo deve utilizzare la meglio” Il punto di caduta raggiunto nella due giorni di trattive che si è svolta in Regione, è che gli oltre 100 dipendenti rimasti potranno utilizzare le residue 8 settimane di cassa covid previste in finanziaria, un’opportunità senza alcun costo a carico dell’azienda che, nonostante ciò, si è opposta fino all’ultimo.

“È Stato guadagnato tempo prezioso, però ora il governo deve utilizzarlo al meglio” è il commento di Valerio Fabiani, delegato del presidente Eugenio Giani al lavoro e alle crisi aziendali, che ha sostenuto le proposte della Regione con Arti e in contatto continuo con i rappresentanti sindacali.

Fabiani ricostruisce il lavoro portato avanti con il governo centrale fino a ottenere l’impegno pubblico e formale, da parte dell’allora sottosegretaria Alessia Morani, di riunire un tavolo presso il Mise. Un punto sul quale lo stesso presidente Giani è tornato sabato scorso, nella lettera aperta scritta al nuovo ministro Giancarlo Giorgetti, per sollecitare l’intervento ministeriale sulla vicenda di Bekaert.

“Come si vede la Regione c’è – aggiunge Fabiani - rivendichiamo con orgoglio l’assorbimento di oltre 60 lavoratori ex Bekaert da parte di Laika, la multinazionale che produce camper a San Casciano”.

Un ringraziamento specifico Fabiani lo rivolge a Fim, Fiom e Uilm: “Le sigle sindacali fino all’ultimo hanno seguito questa trattativa, seppure con distinte posizioni: Fiom non ha firmato l’accordo in sede tecnica pur essendo disponibile a partecipare a tutti i futuri tavoli che ci saranno per la reindustrializzazione”.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Emergenza Coronavirus, l’aggiornamento della Asl Toscana Sud Est: forte discesa della curva dei contagi. I dati di oggi
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS