Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:MONTEVARCHI13°18°  QuiNews.net
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
domenica 16 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Gaza, il bombardamento del palazzo della sede dell'Ap e di Al Jazeera

Attualità sabato 10 aprile 2021 ore 14:32

Da Montevarchi a Belluno, il corriere della droga

Cocaina dentro il seggiolino per bambini dell’auto. Un trentaseienne del Valdarno è finito nei guai. Sospetti per le numerose trasferte nel bellunese



MONTEVARCHI — Un bar del Veneto veniva rifornito di droga con la complicità di un montevarchino. Questo è il sospetto nutrito dalla Squadra Mobile di Belluno, che ha compiuto un’operazione di polizia nei confronti del gestore del locale. Gli agenti hanno eseguito un’ordinanza cautelare di custodia in carcere a carico dell’uomo con cui trentaseienne montevarchino aveva avuto frequenti contatti. Il gestore del bar di Belluno è ritenuto responsabile, in concorso con altri sette indagati, dei reati di spaccio di cocaina, violazione di domicilio, lesioni personali aggravate e calunnia.

L’uomo di origine sudamericana che da Montevarchi si spostava frequentemente in Veneto è residente proprio nella città valdarnese. In diverse occasioni dall’inizio dell’estate 2020 si era recato fino alla frazione del bellunese in cui si trova il bar, dove si soffermava per poco tempo prima di ripartire subito verso la Toscana. "L’attento monitoraggio dell’uomo - dicono i poliziotti - ha permesso di riscontrare effettivamente che si trattava di un corriere di cocaina, dato che il 28 settembre è stato arrestato con al seguito 289 grammi di cocaina, nascosta all’interno di un seggiolino da auto per bambini, con ogni probabilità destinata al bar bellunese".

Durante l’operazione di Polizia il gestore del bar si è chiuso a chiave nel locale. I poliziotti sono stati pertanto costretti ad abbattere la porta per scovare l’uomo che è stato sorpreso mentre cercava di incendiare pezzi di stupefacente rivelatisi poi complessivamente 592 grammi di cocaina e 297 grammi di hashish. Così l'uomo è stato arrestato e sono scattate 7 perquisizioni presso le abitazioni di tutti gli stretti collaboratori e i maggiori acquirenti. Anche il trentaseienne del Valdarno è stato nuovamente perquisito dai poliziotti del commissariato di Montevarchi.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Emergenza Coronavirus, l’aggiornamento della Asl Toscana Sud Est: ancora tanti casi nella zona, l’infezione non accenna a fermarsi. I dati
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità