QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEVARCHI
Oggi 13° 
Domani 11°14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
sabato 29 febbraio 2020

Economia martedì 11 febbraio 2020 ore 15:34

Spazio alle industrie con più posti di lavoro

I lotti in vendita all'asta nella frazione di Bomba

Il Comune vende all’asta sette lotti nell’area di Bomba: criterio di selezione per le aziende, il numero di dipendenti impiegati nelle nuove sedi



CAVRIGLIA — Il numero di lavoratori impiegati nelle nuove sedi delle industrie sarà un criterio importante di valutazione per quelle aziende che parteciperanno al bando indetto dal comune di Cavriglia per vendere sette lotti nell’area industriale di Bomba.

L’amministrazione ha pubblicato giorni fa un bando per la vendita all’asta di sette appezzamenti di terreno urbanizzati nel territorio della frazione, un’iniziativa che rappresenta una nuova opportunità di investimento e di lavoro per la zona che ha accolto negli ultimi l'insediamento di molte aziende, il Centro Cottura che serve le mense scolastiche di tutti i plessi di Cavriglia e San Giovanni. oltre all'attivazione di nuovi laboratori di ricerca grazie alla convenzione tra Comune di Cavriglia, l'Università di Siena e Centro di Geotecnologie.

I lotti industriali hanno un prezzo di base d’asta di 50 euro al metro quadro: possono partecipare al bando (la scadenza è il 24 febbraio) aziende del comparto manifatturiero che però non producano contemporaneamente un impatto ambientale negativo sul territorio. Inoltre – come si legge nel bando – “le aziende devono garantire una significativa consistenza occupazionale, quantificata nelle soglie minime di sei addetti per l'acquisto di un solo modulo fino ai 20 lavoratori per l'acquisizione di un intero lotto”. La costruzione dei nuovi stabilimenti dovrà essere completata entro tre anni.

“La nostra azione di Governo – spiega il sindaco di Cavriglia Leonardo Degl'Innocenti o Sanni –, è mirata anche alla crescita occupazionale, che si traduce in sviluppo sociale e in aumento della qualità della vita. In un momento cruciale come questo imprese e istituzioni dovranno lavorare insieme per consolidare e rendere attrattivo il sistema territoriale, dove investimenti, innovazione, infrastrutture e servizi avanzati costituiscono gli architravi dello sviluppo. Con questo bando e il possibile arrivo di nuove aziende vogliamo rafforzare un territorio già ricco di capacità imprenditoriali, creando opportunità e intercettando le nuove traiettorie dello sviluppo”.



Tag

Zaia: «Grazie all'igiene dei veneti solo 116 positivi, i cinesi? Li abbiamo visti tutti mangiare i topi vivi»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Spettacoli

Attualità

Attualità