QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEVARCHI
Oggi 16°16° 
Domani 13°19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
giovedì 24 ottobre 2019

Attualità venerdì 27 settembre 2019 ore 11:16

Avo Valdarno, la festa per i sui primi 40 anni

Compleanno dell’Associazione volontari ospedalieri alle Stanze Ulivieri. Intanto parte il 35° corso gratuito di formazione per aspiranti volontari



MONTEVARCHI — “Bastano poche ore del proprio tempo, l’ascolto, un sorriso”. Sono queste le parole dei volontari di Avo Valdarno che si preparano a festeggiare i 40 anni della loro associazione. “Il 26 ottobre sarà una festa dedicata alla nostra associazione e alla bellezza del volontariato, ma sarà anche l’occasione per festeggiare la Giornata Nazionale Avo insieme a tutte le 23 Avo presenti nella nostra regione” dice Giovanni Rabizzi, presidente di Avo Valdarno. La giornata sarà introdotta da Maria Cristina Machado, presidente AVO Toscana e proseguirà con gli interventi di Claudio Lodoli e Massimo Silumbra, rispettivamente vicepresidente AFCV (Associazione fondatori di una nuova cultura per il volontariato) e presidente della Federavo. 

Nata nel 2002 grazie alla fusione delle due Avo di San Giovanni e Montevarchi, avvenuta in concomitanza con la nascita del nuovo Ospedale di Santa Maria alla Gruccia, oggi Avo Valdarno conta 100 volontari attivi che nel 2018 hanno svolto oltre 4.000 ore di servizio. Il 35° corso di formazione e aggiornamento partirà il 12 ottobre e le adesioni sono già una ventina. Si tratta di un percorso obbligatorio ma non impegnativo che prevede otto lezioni incentrate sugli aspetti socio assistenziali, sulle nozioni in materia igienico-sanitaria e sulla comunicazione. Il corso si terrà nella sala conferenze Paul Harris dell’Ospedale “Santa Maria della Gruccia” a Montevarchi. Al termine delle otto lezioni, superato un colloquio psico-attitudinale, i nuovi volontari saranno ammessi al tirocinio con l’assistenza di un tutor che li guiderà nel percorso di pratica. L’impegno richiesto ai volontari consiste nella disponibilità di 2-3 ore alla settimana per recarsi in ospedale o nelle case di riposo.

Sara Bracchini
© Riproduzione riservata



Tag

Manovra, Fioramonti: "Sono preoccupato, risorse per la scuola sembrano poche"

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Spettacoli