Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:MONTEVARCHI11°14°  QuiNews.net
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
lunedì 12 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
L'arena di Nimes al posto del Colosseo: l'errore nel video pubblicato dalla sindaca Raggi

Cronaca domenica 28 febbraio 2021 ore 10:34

Accerchiata dalla baby-gang, paura in centro

ragazzini
Foto di repertorio

Madre e figli in auto bloccati da una banda di ragazzi. Segnalati altri casi. Il Comune: “Al lavoro con le forze dell’ordine per risolvere situazione”



SAN GIOVANNI — Una trentina di ragazzi si sono messi di mezzo, hanno accerchiato la macchina impedendole di muoversi. È accaduto venerdì pomeriggio nella zona di via Vetri Vecchi a San Giovanni nei pressi della stazione ferroviaria, a pochi passi dal centro storico.

È stata la stessa signora a raccontare i fatti sui social. La donna era andata a prendere la figlia al ritorno da scuola e a bordo della vettura c’era anche l’altro suo figlio, entrambi minorenni. Quando ha visto la baby-gang – c’erano anche delle ragazzine e tutti senza mascherina – ha avvertito, come lei stessa dice, che stavano per aggredirla. Si è chiusa dento l’auto e ha chiamato il 113, Solo quando da dietro il finestrino ha mostrato il cellulare facendo capire che aveva allertato le forze dell’ordine il gruppo si è dileguato.

La vicenda è nota anche al Comune di San Giovanni che ieri ha commentato l’accaduto intervenendo con una nota pubblicata sulla sua pagina facebook.

“Siamo a conoscenza di questa grave situazione e ci stiamo adoperando con ogni mezzo a nostra disposizione per risolverla nel più breve tempo possibile, in sinergia con le forze dell’ordine e mettendo a conoscenza anche la Prefettura” dicono dall’amministrazione municipale.

 “Facciamo un appello ai genitori affinché prendano coscienza di quanto sta accadendo. Chiunque dovesse trovarsi in episodi del genere o venisse a sapere di particolari utili a risolvere la situazione, può segnalarlo alle nostre forze dell'ordine”.

Quello denunciato dalla signora non è l’unico episodio avvenuto in paese, anche di giorno e in pieno centro. Molte persone commentando la vicenda hanno segnalato la presenza di gruppi di ragazzi quasi sempre senza mascherina a bighellonare accanto alla nuova biblioteca, in piazza della Libertà, nei pressi del parcheggio a pagamento vicino alla Coop, all’area di sosta sotto il laghetto delle Fornaci, ammassati dentro o fuori la stazione.

Molti sangiovannesi confessano sui social di avere paura quando si trovano davanti gruppi di ragazzini “con aria strafottente”.

Tutti chiedono più controllo sul territorio e l’installazione di nuove telecamere. Altri – come la signora protagonista dei fatti di venerdì pomeriggio - si rivolgono ai genitori affinché tengano d’occhio i propri figli.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Emergenza Coronavirus, l’aggiornamento della Asl Toscana Sud Est: forte discesa della curva dei contagi. I dati di oggi
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS