Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:54 METEO:MONTEVARCHI13°  QuiNews.net
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
martedì 28 novembre 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Calabria, treno travolge un camion fermo sui binari: l'intervento dei vigili del fuoco per spegnere le fiamme

Attualità lunedì 07 novembre 2022 ore 13:15

Riscaldamento, ecco dove si può accendere nel Fiorentino

Scatta l'ora di accensione del riscaldamento anche nella zona climatica D che interessa gran parte della provincia di Firenze. Ecco modi e orari



FIRENZE — Il calo delle temperature registrato nelle ultime ore coincide con la possibilità di accendere gli impianti di riscaldamento così come stabilito dal piano contenuto nel decreto firmato il 6 Ottobre scorso dal ministro della transizione ecologica, Roberto Cingolani.

Modi e tempi. Un grado di temperatura in meno e un'ora in meno al giorno per 15 giorni complessivi in meno, sono le riduzioni che devono essere applicate sulla base di partenza che cambia a seconda delle zone climatiche.

La Città metropolitana di Firenze ricade nelle zone climatiche D ed E pertanto con il nuovo decreto, l'impianto di riscaldamento può essere acceso per 11 ore giornaliere dall'8 Novembre al 7 Aprile.

I periodi di accensione sono infatti legati alle zone climatiche, 6 in tutto dalla A alla F, definite con Decreto del Presidente della Repubblica numero 412 del 26 Agosto 1993 e successive modificazioni.

Ogni Comune italiano è assegnato a una delle zone a seconda del numero di gradi-giorno, unità di misura che stima l'energia necessaria per assicurare un clima confortevole all'interno degli edifici: più il numero di gradi-giorno è elevato, maggiore è il bisogno di tenere accesi gli impianti e differente è la classificazione nelle diverse fasce climatiche.

I Comuni toscani sono dettagliati nella seconda parte dell'allegato A. A ciascuna zona corrispondono periodi e modalità di accensione degli impianti.

Zona D

Si tratta dei Comuni in cui i gradi-giorno sono compresi fra 1.400 e 2.100. Normalmente il riscaldamento si accendeva per 12 ore al giorno dal 1 Novembre al 15 Aprile.

Con il nuovo decreto, quest'anno lo si accenderà per 11 ore giornaliere dall'8 Novembre al 7 Aprile.

I Comuni che ricadono in questa fascia per la provincia di Firenze sono: Bagno a Ripoli, Calenzano, Campi Bisenzio, Capraia e Limite, Castelfiorentino, Cerreto Guidi, Certaldo, Dicomano, Empoli, Figline e Incisa Valdarno, Firenze, Fucecchio, Lastra a Signa, Montelupo Fiorentino, Pontassieve, Rignano sull'Arno, Rufina, Scandicci, Sesto Fiorentino, Signa, Vinci.

Zona E

Si tratta dei Comuni in cui i gradi-giorno sono compresi fra 2.100 e 3.000.

Normalmente il riscaldamento si accendeva per 14 ore al giorno dal 15 Ottobre al 15 Aprile. Cono il nuovo decreto, quest'anno lo si accenderà per 13 ore giornaliere dal 22 Ottobre al 7 Aprile.

I Comuni che ricadono in questa fascia per la provincia di Firenze sono: Barberino di Mugello, Barberino Tavarnelle, Borgo San Lorenzo, Fiesole, Firenzuola, Gambassi Terme, Greve in Chianti, Impruneta, Londa, Marradi, Montaione, Montespertoli, Palazzuolo sul Senio, Pelago, Reggello, San Casciano in Val di Pesa, San Godenzo, Scarperia e San Piero, Vaglia, Vicchio.

Una deroga che vale per tutti

Per tutte le fasce vale poi il principio per cui in presenza di situazioni climatiche particolarmente severe i sindaci, con provvedimento motivato, potranno autorizzare l’accensione degli impianti termici a gas anche al di fuori dei periodi indicati dalla normativa, purché per una durata giornaliera ridotta.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno