Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:42 METEO:MONTEVARCHI19°33°  QuiNews.net
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
sabato 24 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Samele argento nella sciabola, la dura preparazione per arrivare così in alto

Attualità martedì 15 giugno 2021 ore 16:04

Quella “panchina rossa” in ricordo di Alessandra

La sindaca Mugnai con l'assesore regionale Nardini

Contro il femminicidio sono state inaugurate a Incisa e a Figline due installazione. Il 15 giugno di vent’anni fa avvenne l’omicidio Barluzzi



FIGLINE INCISA — Sono due le installazioni contro il femminicidio inaugurate questa mattina a Figline e Incisa Valdarno dalla Sindaca Giulia Mugnai, dall’Assessora alla Cultura, Francesca Farini, e dall’Assessora Regionale alle Politiche di genere, Alessandra Nardini. Si tratta di una panchina rossa posizionata, in occasione dello scorso 8 marzo, presso i giardini di Villa Campori a Incisa, dove in questi giorni è stata collocata anche una targa commemorativa per ricordare una cittadina incisana, Alessandra Barluzzi, uccisa il 15 giugno 2001 dall’ex compagno.

Quella di Villa Campori è la quarta panchina rossa presente sul territorio, che arriva dopo il restauro (datato sempre 8 marzo) di quelle già presenti da tempo ai Giardini dalla Chiesa a Figline, al giardino del Resco a Matassino e in piazza Malgrat de Mar a Incisa.

A seguire, presso i Giardini di via Vittorio Veneto a Figline, è stata invece posizionata un’installazione permanente, che raffigura una grossa pietra incastrata in una parete per simboleggiare e celebrare la forza delle donne, in risposta alle violenze che spesso si trovano a subire. Le iniziative si sono tenute alla presenza della Giunta comunale, delle 25 associazioni promotrici dell’iniziativa, di Massimo Barluzzi, fratello di Alessandra, e di tanti cittadini.

A richiedere la nuova panchina rossa a Incisa e a donare l’opera installata a Figline sono state, appunto, 25 associazioni del territorio (SPI CGIL Lega Valdarno Fiorentino Coordinamento Donne, Fnp Cisl pensionati Valdisieve Valdarno Coordinamento Donne Firenze Prato, Anteas Valdisieve Valdarno, Auser Figline, Auser incisa, associazione Il Giardino, Unicoop Firenze Sezione Soci Valdarno Fiorentino, AVO Figline, PROCIV ARCI Incisa, Calcit Valdarno Fiorentino Figline, GAIB Gruppo Avvistamento Incendi Boschivi, Croce rossa Incisa, associazione Amici del Valdarno, Arciconfraternita Misericordia, circolo MCL “Giuseppe Fanin”, circolo MCL Ponterosso Figline, ANPI sezione “Aronne Cavicchi”, Polisportiva Rugiada, SMS PA Croce Azzurra Figline, Circolo ARCI “Luigi Bonatti” Matassino, Circolo ARCI La Massa, Circolo ARCI “Rinascita”, Circolo ARCI Incisa, Circolo ARCI Restone, Circolo ARCI Amicizia), che hanno fatto rete e chiesto il supporto del Comune per realizzarle, con l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini su questo tema.

Inoltre, nel corso della mattinata ai presenti sono stati distribuiti dei flyer informativi e delle spille a forma di scarpetta rossa, realizzati dalle stesse associazioni.

“La violenza di genere è, purtroppo, un fenomeno radicato anche nel nostro territorio, non possiamo e non dobbiamo ignorarlo. Per questo sono fondamentali le azioni di sensibilizzazione, per riconoscerla e combatterla, ma anche per prevenirla, a partire dalle giovani generazioni insieme al pieno e attivo coinvolgimento di tutta la popolazione – ha commentato l’Assessora Alessandra Nardini - La panchina a Incisa, l'opera installata a Figline, insieme alle tante altre in varie zone della Toscana, diventano il simbolo di questa lotta e offrono un momento di riflessione rispetto al tanto lavoro che ancora occorre fare per destrutturare quegli stereotipi che stanno alla base di questo fenomeno e per promuovere la cultura del rispetto e della parità. A partire dalle più piccole e dai più piccoli, perché il cambiamento culturale diventa cruciale per vincere questa sfida nel nostro Paese come nella nostra Toscana. Ed è importante che a sostenere questo percorso ci siano le istituzioni, come l'Amministrazione Comunale di Figline Incisa Valdarno, insieme alle tantissime associazioni del territorio, che ringrazio. La risposta collettiva più bella e forte di fronte al dramma che 20 anni fa ha ferito questa comunità e per il quale rivolgo un grande abbraccio alla famiglia di Alessandra, una giovane donna che allora aveva la mia età".

“Siamo felici di ritrovarci oggi qui, in presenza, per un momento di riflessione intorno ad un tema quanto mai attuale – commenta la Sindaca Giulia Mugnai – condiviso con 25 associazioni del territorio, che ringrazio per averci proposto le iniziative di questa mattina e per il lavoro di rete che ha permesso di realizzarle. È stata loro, infatti, l’idea di unire le forze e di scegliere due installazioni e due luoghi, collocati nei due capoluoghi, perché possano diventare due simboli di memoria collettiva e di sensibilizzazione al tema dei femminicidi. Le celebrazioni di oggi, rimandate a causa della pandemia, si sarebbero dovute tenere già lo scorso 8 marzo, in occasione della Giornata internazionale dei diritti della donna. Diritti che troppo spesso vengono violati, anche brutalmente, come testimonia il terribile fatto di cronaca che ha coinvolto, e sconvolto, la nostra comunità nel 2001. Ringrazio quindi, ancora una volta, tutti coloro che hanno contributo all’organizzazione di questa doppia inaugurazione e l’Assessora Nardini per la presenza, perché per tutti noi la giornata di oggi è un modo per non dimenticare Alessandra Barluzzi e tutte le vittime di violenza, di cui troppo spesso non conosciamo il nome perché il loro carnefice si annida tra le loro mura domestiche: a loro voglio dire che non sono sole e che, come testimonia la giornata di oggi, hanno un’intera comunità pronta a far loro da scudo”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Incidente in autostrada all’altezza del casello Valdarno: sul posto 5 ambulanze e Vigili del fuoco. Circolazione in tilt
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità