comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEVARCHI
Oggi 21°32° 
Domani 19°33° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
giovedì 09 luglio 2020
corriere tv
Incontro con il centrodestra, Conte cita Moretti: «Ricorda un po' ‘Ecce Bombo'...mi si nota di più a Chigi o a Villa Pamphilj?»

Sport sabato 07 dicembre 2019 ore 19:08

Grande festa per un secolo di calcio in gialloblù

Il giovane Federico Chiesa incoraggia il padre Enrico

Un libro e grandi nomi per ricordare i cento anni del calcio figlinese. Coperto da riserbo il programma della serata clou che si svolgerà al Garibaldi



FIGLINE INCISA — Cento anni di storia raccolti in un volume. Un secolo di emozioni raccontate da De Nicola e Fontanelli in un libro che ripercorre la passione in gialloblù. L’inizio della storia, in campi lontani e improbabili, fino all’epopea della promozione in Lega Pro Prima Divisione. Una sfilata di nomi noti e a volte di soprannomi, come quello di Vittorio Casucci, per tutti e da sempre solo "Ciuffo", l'uomo che al meglio rappresenta la continuità stoica del calcio figlinese. Perché il calcio a Figline non passa soltanto dai nomi illustri di Enrico Chiesa o di Anselmo Robbiati, ma è stato soprattutto un racconto popolare, fatto di gente semplice, ma dal cuore eccezionale. Fatto di accese rivalità (e qualche volta di cazzotti, come quelli “storici” presi nella trasferta di Tavola di Prato) e di lotte di campanile. E poi le sfide stracittadine con i cugini dell'Unione Sportiva Aurora. E quelle partite di seconda categoria, che negli anni Sessanta venivano giocate nel campetto dell’oratorio dei padri salesiani, quando ancora lo stadio Goffredo Del Buffa era un miraggio. Storie di capitomboli societari e storie di grandi trionfi, a cominciare da quello ottenuto nel 1972 con la promozione in Serie D (dove i gialloblù vi rimasero fino al 1976) e delle sfide con il Montevarchi e con la Sangiovannese. E poi gli anni d’oro in Lega Pro, quando Federico Chiesa era solo un giovanissimo raccattapalle che tifava per il padre Enrico, allora in maglia gialloblù. Gli anni dei trionfi, con la conquista del passaggio in Prima Divisione di Lega Pro, raggiunto con una giornata di anticipo (il 10 maggio 2009) e poi il 4 giugno la conquista della Supercoppa di Lega di Seconda Divisione, con un memorabile 3 a 0 inflitto al Cosenza.

Alcuni protagonisti di questo secolo in gialloblù, nomi molto noti e altri meno, saranno ospiti della serata speciale che il 23 dicembre si svolgerà al Teatro Garibaldi, nel corso della quale sarà presentato anche il libro di De Nicola e Fontanelli che celebra il primo secolo di vita per il calcio figlinese.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità