Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:17 METEO:MONTEVARCHI20°  QuiNews.net
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
venerdì 26 febbraio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
La rapina da Yamamay: una commessa a terra ferita, l'altra affronta il bandito

Attualità domenica 21 febbraio 2021 ore 16:35

Figline e Incisa ha detto sì al “Patto per l’Arno”

Il fiume Arno a Incisa

Il contratto di fiume serve per individuare, programmare, valorizzare ed attuare le azioni di prevenzione del rischio idraulico e tutela delle risorse



FIGLINE E INCISA — La giunta comunale di Figline e Incisa ha aderito in questi giorni al Patto per l’Arno, approvando il testo del cosiddetto “manifesto” che è propedeutico ad un percorso partecipativo che è denominato “Verso il contratto di fiume per l’Arno”. Si tratta di uno strumento ritenuto idoneo per sancire la comune volontà di tutti gli enti e delle amministrazioni pubbliche che, a vario titolo, si occupano della gestione del fiume Arno e delle tematiche afferenti al suo territorio.

La finalità principale del progetto è quella di pervenire ad un patrimonio condiviso di conoscenze delle problematiche e delle potenzialità del territorio che si estende lungo tutto il corso del fiume, con l’obiettivo di individuare, programmare, valorizzare ed attuare azioni e misure coordinate di prevenzione del rischio idraulico e tutela delle risorse, intese nella più ampia accezione del termine.

Dal confronto con i consorzi di bonifica e le amministrazioni comunali sono emersi i principali obiettivi strategici: Il primo obiettivo, denominato “Per un Arno pulito” riguarda la tutela dei corpi idrici afferenti all’Arno e della corretta gestione delle risorse idriche. Il secondo obiettivo “Per un Arno sicuro” riguarda la salvaguardia dal rischio idraulico e da dinamica fluviale attraverso le politiche di riduzione della pericolosità e di gestione del rischio sul territorio. Al terzo punto figura l’obiettivo strategico “Per un Arno da vivere” che interessa la tematica della fruibilità delle sponde e del fiume e della riqualificazione dell’ambiente fluviale. Infine l’obiettivo numero quattro: “Per un Arno da promuovere” inerente la valorizzazione culturale, economica, sociale e turistica dell’ambiente fluviale, le possibili attività sul fiume dalla pesca alla navigabilità, la comunicazione e l’educazione ambientale.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità