QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEVARCHI
Oggi 10°10° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
mercoledì 20 novembre 2019

Attualità mercoledì 06 novembre 2019 ore 09:09

Aretini corrono a Valencia per la neonatologia

L’obiettivo è quello di dotare il reparto di terapia intensiva neonatale del San Donato di un macchinario per la cura dell’ittero



AREZZO — L'associazione Corriamoper, nata ad Arezzo nel settembre del 2017 per finanziare iniziative sociali e progetti di solidarietà, riparte dalla maratona.

Dopo New York 2017, la prima avventura che portò 10 concittadini a correre per le strade della Grande Mela e raccogliere fondi interamente devoluti al Calcit, e Firenze 2018, con destinatario della raccolta il reparto di gastroenterologia dell’ospedale pediatrico Meyer, il 1 dicembre 12 podisti membri dell’associazione sfideranno i 42 chilometri della corsa valenciana per la neonatologia ai Arezzo: si tratta di Roberto Bellini, Massimo Biribicchi, Ugo Borgheresi, Marco Busatti, Mauro Cacioli, Flavio Dei, Iacopo Gianni, Sara Mearini, Paolo Meoni, Simone Riceputi, Riccardo Sassoli e Enzo Taiti.

“Siamo accanto a questa associazione fin dalla sua nascita - ha rilevato l'assessore Tiziana Nisini - perché unisce sport e solidarietà e dunque consegue ottimi risultati sul piano umano e sociale oltre che sportivo. Ci fa piacere che destinatario di questa iniziativa sia l'ospedale cittadino, che beneficerà di un macchinario di ultima generazione”.

“L’obiettivo della nostra ‘gara’ di solidarietà è quello di dotare il reparto di terapia intensiva neonatale del San Donato - ha dichiarato il presidente di Corriamoper Simone Riceputi - di un macchinario per la cura dell’ittero. La raccolta fondi sta procedendo tramite una lotteria di beneficenza i cui premi sono stati messi a disposizione da numerosi sponsor sostenitori. L’estrazione avverrà sabato 9 novembre in occasione della cena di solidarietà organizzata al centro sociale di Agazzi. Il prezzo della cena è di 25 euro per gli adulti e 10 euro per i bambini fino a 10 anni”.

“Speriamo di arrivare a quota 15mila euro grazie anche a donazioni e iniziative collaterali - ha aggiunto Ugo Borgheresi, tesoriere dell’associazione - compreso il versamento sul conto corrente bancario intestato a Corriamoper presso UBI Banca. Le coordinate Iban sono le seguenti: IT70F0311114132000000091941. Anche quest’anno abbiamo ottenuto il patrocinio dei Comuni di Arezzo e Foiano. A Valencia, ovviamente, andiamo a titolo privato e a nostre spese”.

“Grazie a Corriamoper - ha commentato Letizia Magi, direttore della neonatologia - entro qualche mese avremo un nuovo strumento, per noi importantissimo, di fototerapia intensiva di ultima generazione per abbattere l’ittero nei neonati”.

Per avere informazioni e approfondimenti sull’iniziativa basta seguire il diario di bordo sul blog www.corriamoper.org che raccoglie la storia dell’associazione oltre a varie informazioni. L’associazione “risponde” ai numeri: 0575354444, 3939418117, 3387751991.



Tag

Trenta e la casa da ministra: «Mio marito rinuncia all'alloggio, lasceremo nel tempo per fare il trasloco»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Politica

Cultura

Attualità