QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEVARCHI
Oggi 13° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdarno, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdarno
mercoledì 22 novembre 2017

Cronaca martedì 12 settembre 2017 ore 16:14

Allagamenti, polemica durissima

Gli allagamenti in zona Levanella ( foto fb Silvia Chiassai )

Il sindaco di Montevarchi è andato all'attacco del Consorzio di bonifica che ha prontamente replicato:"Esondazioni dove non abbiamo competenza"

MONTEVARCHI — "Abbiamo passato ore nel tentativo di rintracciare il Consorzio di Bonifica e la Provincia in una condizione di emergenza, ma senza ricevere alcuna risposta.

Mi sono presa la responsabilità di intervenire in determinate aree, anche con l'ausilio di volontari, onde evitare il peggio.

È stato stilato con il Consorzio di bonifica un programma di lavori con inizio a Giugno, dato che erano cinque anni che non veniva svolto alcun intervento a Montevarchi, a conferma della totale inerzia e responsabilità della passata amministrazione. Nella pianificazione dei lavori non è stato calcolato in maniera adeguata il calendario per settembre poiché le piogge hanno anticipato la ripresa dell'operatività .

Non possiamo aspettare oltre per quelle aree che versano in un completo stato di abbandono. Quindi ho richiesto un intervento immediato nelle zone di competenza del Consorzio visto che i cittadini pagano il contributo con le bollette e pretendo che i lavori di manutenzione e ripulitura vengano svolti il più celermente possibile affinché sia ridotto al mimino il rischio idraulico".

Queste le parole scritte su facebook dalla sindaca di Montevarchi Silvia Chiassai alla quale ha prontamente replicato il Consorzio stesso:

"Dal Presidente, al Direttore generale, ai tecnici, nessuno ha mai ricevuto una chiamata da parte del Comune di Montevarchi, né tanto meno dalla Sala Operativa della Protezione Civile, per segnalare gli allagamenti, al contrario di quanto afferma il Sindaco Chiassai", ha risposto il Consorzio, sottolineando che il Comune di Montevarchi, come anche quelli del comprensorio di competenza del Consorzio, hanno tutti i numeri dei referenti del Consorzio tanto che in passato, in caso di chiamate di emergenza, ci sono stati interventi diretti, l’ultimo quello del 6 novembre scorso, per l’appunto una domenica.

"Il Consorzio 2 Alto Valdarno fa presente al Sindaco Silvia Chiassai che opera interventi di manutenzione sul “Reticolo di Gestione” assegnato dalla Regione Toscana e che non può intervenire su corsi d’acqua minori o fossette stradali che sono invece di altra competenza.

Il Consorzio 2 Alto Valdarno rigetta fermamente ogni politica di “scaricabarile” così come ogni forma di demagogia populista e si dispiace per la mancanza di un reale rapporto istituzionale tra le pubbliche amministrazioni, come è avvenuto in questo caso. Le dichiarazioni del Sindaco di Montevarchi denotano una totale mancanza di rispetto nei confronti di chi con impegno e massima professionalità lavora ogni giorno per tutto l’anno per ridurre il rischio idrogeologico.

A questo proposito è doveroso informare il Sindaco Chiassai proprio su ciò che è il Consorzio 2 Alto Valdarno, che non è una struttura politica come forse erroneamente può pensare, ma al contrario un Ente tecnico economico altamente specializzato all’interno del quale operano professionisti altamente qualificati, che persegue l’efficienza della gestione con l’obiettivo di ridurre il rischio per i cittadini ed il territorio di sua competenza". 

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca